La Robur al Conca d’Oro: Alessandro Rosina

“Abbiamo trascorso un pomeriggiodiverso e simpatico con i nostri tifosi e ci ha fatto piacere”, parola di Alessandro Rosina. Il bianconero, tra una foto e un autografo, ha parlato di calcio giocato e in particolare del prossimo appuntamento al quale la Robur vuole farsi trovare pronta. “Il Latina è un avversario scorbutico – ha spiegato -, protagonista di un'ottima stagione nonostante gli ultimi due ko consecutivi contro Ternana e Crotone. Dovremo stare molto attenti, ma ce la metteremo tutta per portare a casa un risultato positivo. Vogliamo chiudere al meglio il girone di andata e il 2013”. Poi a gennaio… “vado a New York, qualche giorno in vacanza – ha scherzato -… L'ho sempre detto e lo ripeto: a Siena sto bene e credo che dal campo lo stia dimostrando. Nelle ultime partite penso di aver dato alla squadra un valido contributo. Ogni giorno vado al campo felice anche grazie al bel gruppo che si è creato. Un gruppo dove tutti meritano di giocare: basti pensare alla girandola di attaccanti. Chi entra fa bene e, personalmente, mi trovo bene con tutti. Poi vedremo cosa succederà”. Fa un po' specie però vedere Rosina in serie B e alcuni giocatori, di minore qualità, nella massima categoria. “Certi giudizi non spettano a me ma agli addetti ai lavori – ha ribattuto Rosina -. Io so solo che se uno ha qualità, se le porta dietro in qualunque serie giochi. La forza sta nel sapersi adattare a un campionato diverso e la cadetteria, per certi versi, è anche più difficile che la prima divisione. L'importante è dare sempre il massimo, come io sto facendo per la maglia del Siena”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line