LA ROBUR A CENA NEL NICCHIO

 

Non poteva che essere Gennaro Troianiello, l’animatore della “Cena dello Sport” organizzata dalla Nobile Contrada del Nicchio ieri sera nei locali della Società La Pania, alla quale hanno preso parte sia l’Ac Siena, che la Mens Sana che la Virtus Basket. L’esterno destro, che, come hanno sottolineato i suoi compagni di squadra “quando prende il microfono in mano non lo ferma più nessuno”, è stato anche il battitore dell’asta di beneficenza che si è svolta durante la serata e il cui ricavato verrà devoluto all’Atl, l’Associazione onlus contro le leucemie e i tumori del bambino. Una nobile causa, quindi, ha unito lo sport e l’anima contradaiola dei senesi, che non hanno fatto mancare l’entusiasmo e affetto ai tanti sportivi seduti a tavola. “Per la Contrada del Nicchio è sempre un onore dar vita a serate come questa – ha detto la presidente della Società La Pania Stefania Bugnoli -, già da qualche anno organizziamo la “Cena dello Sport”. E’ un onore poter avere con noi tanti campioni, giocatori di una squadra di calcio che sta per tornare in serie A, di una squadra di basket che è già tra le quattro migliori d’Europa e della Virtus, praticamente la squadra del nostro Rione. Ci fa ancora più piacere vedere quanta gente abbia aderito alla serata che, ricordiamolo, darà una mano all’Atl, e quindi ai bambini meno fortunati”. Mister Conte, che ha ricevuto un premio in rappresentanza dell’Ac Siena (che ha regalato al Nicchio il bandierone autografato) ha ringraziato tutti per l’invito. “E’ sempre bello poter toccare con mano l’affetto dei nostri tifosi – ha spiegato il tecnico bianconero -, tutto il loro entusiasmo che per noi è così importante. La nostra speranza, come la vostra, è di poter raggiungere il prima possibile l’obiettivo che ci accomuna”. “Portando il saluto del presidente Massimo Mezzaroma – ha detto il consigliere Massimo Brogi -, vi dico solo una cosa: ‘Sabato tutti a Grosseto!”. Per un po’ di tempo l’Ac Siena sospenderà gli appuntamenti nelle Contrade: i bianconeri devono arrivare concentrati al momento in cui la matematica consacrerà la risalita in serie A. “Abbiamo sempre partecipato volentieri a cene e a iniziative proposte da Contrade e Club organizzati – ha spiegato Mauro Pagliantini -, ora però è il momento di rallentare un attimo. Almeno poi quando saremo tranquilli potremo festeggiare alla grande di nuovo tutti insieme”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line