LA REAZIONE DEL PRESIDENTE STRONATI

“Sono tranquillo, anche se mi dispiace per il clamore che si è sollevato intorno a questa vicenda. Si tratta di un sequestro preventivo effettuato in base a un verbale emesso dall’Agenzia delle entrate. La nostra linea non coincide con quella che ci viene contestata e stiamo verificando tutti gli incartamenti per effettuare opposizione. Ma non sono preoccupato. Come spesso accade in questi casi, la notizia fa più male del sequestro in sè, che è un atto assolutamente legittimo adottato dal magistrato ma che rientra in una dialettica nella quale crediamo di avere possibilità di far valere le nostre ragioni. È invece più difficile cancellare certe sensazioni dettate dall’annuncio delle notizie: per esempio ho letto che mi sarebbero addebitate false fatturazioni, cosa impossibile anche perchè si parla di compravendite immobiliari che si effettuano con atti pubblici. Sabato – ha concluso il presidente della Robur – sarò regolarmente al mio posto in tribuna, nella partita contro l’Inter”.