La prima volta fu a Roma. Intervento di Lallo Meniconi

Con la partita di stasera, si riaccendono nella memoria, momenti passati, difficilmente cancellabili. Con il Napoli ci giochiamo l’accesso alla finale di coppa italia e probabilmente per la prima volta nella storia della Robur, l’accesso in Europa. Ed è sicuramente un sogno che si avvera, una lucida folllia da vivere ad occhi aperti e il cuore rivolto a colui che in passato già ci aveva fatto assaporare momenti indimenticabili, l’Ing Paolo De Luca. Io sono fra quelli che nel lontano 2001, era presente nella sfida contro la Lazio in coppa italia, in uno di quegli stadi che solo ad entrarci ti lascia senza respiro. Erano gli anni in cui il Siena si giocava una sofferta e tormentata serie B e in occasione di quell’incontro la posizione in classifica era da semaforo rosso. Ma la Robur contro ogni aspettativa e ogni pronostico, riuscì a disputare una gara brillante,  nonostante la differenza di categoria fra le due formazioni fosse evidente e al primo gol di Crespo, rispose un grande gol di De Cesare, che fece illudere la moltitudine di tifosi senesi giunti all’Olimpico con ogni mezzo, per assistere ad un evento storico che non aveva  precedenti in casa Robur. La partita finì con la vittoria della Lazio, ma la gioia per quella giornata in cui il piccolo Siena aveva messo paura ad una squadra abituata al palcoscenico della serie A, fu incontenibile e tutti tornammo a casa con la sensazione che i bianconeri sarebbero riusciti  a centrare la salvezza (come infatti avvenne) nella serie cadetta, perché quella prestazione non rendeva giustizia ad una squadra che occupava l’ultimo posto in serie B.

Non si può descrivere le sensazioni, la gioia, l’ ebbrezza che provai quando mi affacciai per la prima volta nella mia vita, sul campo dell’Olimpico, tempio del calcio e luogo che trasudava gloria.

Stasera quei tifosi che seguiranno il magico Siena al San Paolo, rivivranno questi momenti e consegneranno alla storia, vada come vada,  un’altra pagina indelebile di un atto, scritto con la passione di colui che nel calcio e nei valori degli individui, credeva veramente, il grande Paolo De Luca.

LALLO MENICONI.