La moviola della Gazzetta

Regolare la rete di Gomez. Buffon graziato: c'era una punizione a due per il Parma Ancora una volta è l'Olimpico il «campo centrale» per la squadra di Braschi. Il gol di Floccari, col tocco di braccio giudicato involontario da Peruzzo e company, stamani terrà banco nei vari bar sport d'Italia. In casi simili l'arbitro deve valutare la volontarietà, ma se avesse fermato il gioco probabilmente neanche la Lazio avrebbe protestato. Ecco, questa semplice lettura, al di là del regolamento, forse spiega meglio di tante parole il perché lo consideriamo un errore. Per il resto, fondate le lamentale della Fiorentina: i primi due gol viziati da fuorigioco.

CAGLIARI-GENOA 2-1 
Rocchi di Firenze 
Protesta Delneri, ma il gol di Sau è regolare: Moretti lo tiene in gioco. Rischia Borriello che spinge Conti: ci poteva stare il rigore. Okay il rosso a Seymour: brutta entrata su Ibarbo. 
CATANIA-ROMA 1-0 
Damato di Barletta
Fermata, per un fuorigioco inesistente di Gomez, un'azione importante. Regolare il gol dello stesso Gomez che evita l'offside. Castan con la gamba tesa in modo pericoloso su Bergessio: ammonito, ma il rosso non era fuori luogo. 
LAZIO-ATALANTA 2-0 
Peruzzo di Schio 
La Lazio sblocca il risultato nella ripresa con una rete molto contestata: Brivio sfiora l'autogol, ma la sua deviazione si stampa sulla traversa e ritorna in campo dove Floccari la stoppa con il braccio e poi insacca facilmente. L'arbitro e il giudice di porta valutano il tocco involontario e il regolamento assegna a loro questa discrezione. Si punisce solo la volontarietà (in teoria è possibile anche segnare con il braccio se è considerato causale). Ci sono, però, alcuni parametri che vengono in soccorso dei direttori di gara per dirimere casi dove non c'è certezza. Tra questi c'è il movimento del braccio e se aumenta il volume del corpo. Floccari forse cerca di colpire con il ginocchio, ma nello stesso tempo allarga anche il braccio destro: quando colpisce la palla è molto distante rispetto al corpo. Ecco perché, anche se i dubbi sulla volontarietà sono tanti, fischiare la punizione per l'Atalanta sarebbe stata la scelta più giusta. E di sicuro anche la Lazio non avrebbe protestato più di tanto. Okay il doppio giallo a Carmona: fallo su Mauri.
NAPOLI-PALERMO 3-0 
Gervasoni di Mantova 
Facile per l'arbitro. Ci poteva stare un rigore per il Napoli: trattenuto Cavani. 
PARMA-JUVENTUS 1-1 
De Marco di Chiavari 
Manca una punizione a due in area per il Parma perché Buffon sull'appoggio di Lichtsteiner sbaglia il rinvio di piede e poi anticipa Biabiany bloccando il pallone, ma sul retropassaggio non può usare le mani e non significa nulla il fatto che prima ha già colpito col piede. Rischia il secondo giallo in avvio di ripresa Padoin: scivolata in ritardo su Biabiany. 
TORINO-SIENA 3-2 
Di Bello di Brindisi
Pochi problemi, giusto il rigore dato al Siena per fallo su Della Rocca.

GAzzetta dello Sport