La moviola de La gazzetta

Giusto non fischiare il mani di Angelo, Pisano spinge: fallo non visto Sono sempre sotto pressione, ma oggi si godono una domenica di riposo. Parliamo, ovviamente, degli arbitri e della tendenza italiana di trovare nelle loro scelte una scusa per i risultati negativi. Una scorciatoia facile facile e molto furba. Premessa per sottolineare l'ottimo comportamento dei giocatori e degli allenatori di Inter e Juve. La Partita con la «p» maiuscola che in passato ha riservato polemiche feroci proprio per le decisioni dei fischietti. Ieri, invece, i 22 in campo hanno dimostrato maturità, limitando al limite le proteste nonostante molti episodi sospetti. Un segnale importante. Speriamo non resti isolato. Capitolo errori: ci sono a San Siro (rigore non dato a Cassano, gol dell'Inter viziato), ma Rizzoli non sfigura. A Genova l'altra gara della giornata che poteva valere una stagione: Rocchi se la cava.

ATALANTA-SAMPDORIA 0-0 
Romeo di Verona 
Chiede un rigore la Samp per un presunto fallo di Stendardo su Eder, ma ha ragione l'arbitro: tutto nella norma. Inevitabile il secondo giallo per Lucchini (steso Sansone).
CAGLIARI-FIORENTINA 2-1 
Orsato di Schio 
Regolare il vantaggio di Pinilla: Roncaglia tiene in gioco l'attaccante. Giusto il rigore concesso al Cagliari: Cuadrado in ritardo mette giù Sau. Rischia Pisano per una spinta in area ad Aquilani: si poteva anche fischiarla. 
GENOA-SIENA 2-2 
Rocchi di Firenze 
Gara complicata e carica di tensioni. Il gol del Genoa nasce da una punizione non proprio solare: leggera la spinta Calello su Matuzalem. Vede bene l'arbitro sul contatto tra Moretti e Sestu: non è da rigore. Ci sta quello concesso al Siena: Bovo salta addosso a Sestu colpendolo con il gomito sul collo. Nel finale Borriello protesta molto per un mani di Angelo sul cross in area: il tocco c'è, ma il braccio è attaccato al corpo. Okay non fischiarlo. Jorquera da dietro duro su Emeghara: entrata da arancione, arriva il giallo. 
LAZIO-CATANIA 2-1 
Massa di Imperia
Netto il rigore decisivo (Bellusci falcia Ederson), ma prima episodio controverso: Alvarez trattiene Kozak a cavallo dell'area (da fischiare), il laziale prova lo stesso a continuare e si lascia cadere quando si accorge che non può più raggiungere la palla. 
PALERMO-ROMA 2-0 
Calvarese di Teramo 
Rischia molto Lamela nel finale di primo tempo: allarga il braccio e prende di striscio il viso di Aronica (a sua volta autore di una reazione). Nessun provvedimento. E anche Osvaldo ha una brutta reazione su Munoz: solo giallo, comunque pesante perché l'attaccante salterà il derby.
PARMA-PESCARA 3-0 
Di Bello di Brindisi
Tutto tranquillo per l'arbitro. 
UDINESE-BOLOGNA 0-0 
Giacomelli di Trieste 
Corretto il rigore concesso all'Udinese: trattenuta ingenua di Taider su Pereyra.

Fonte: Gazzetta dello Sport