La lunga attesa non finirà oggi

Manca una firma, ma è quello che conta. Il Siena ha la certezza di essere ripescata, ma per festeggiare manca l’ufficialità della FIGC, una decisione che ormai è inevitabile. Il TAR ha già respinto i ricorsi di Chievo, Casertana, Sambenedettese e Carpi, dando il via libera, di fatto, ai ripescaggi di altrettante società, manca il Novara che ha presentato il ricorso solo ieri. La società piemontese ha aspettato l’ultimo momento e ha deciso di andare avanti dopo che lo storico difensore, avv. Di Cintio, ha rinunciato all’incarico per divergenze sulla strategia difensiva con il presidente. Nuovo difensore e via con il ricorso che sarà discusso, probabilmente, lunedì mattina.

Il presidente della FIGC, Gravina, sicuramente attenderà il pronunciamento del tribunale amministrativo, anche se, alla luce delle precedenti sentenze e nell’imminenza dei calendari in programma per lunedì alle ore 19, potrebbe anticiparlo e dare il via a quella serie C che sta vivendo il suo peggiore momento, ma quasi sicuramente non lo farà. Oggi potrebbe essere il giorno di Latina, Lucchese e Andria, lunedì o martedì quello del Siena. Ancora ore di attesa per una decisione che in altri tempi sarebbe già stata presa, un forte colpo agli organi di giustizia sportiva che sono stati relegati in secondo piano, facendo sorgere la domanda più scontata: a cosa servono? (NN)

Fonte: FOL