La CSA riduce di pochi giorni la squalifica di Anna Durio e la multa alla Robur. Respinto il reclamo di Federico Trani

Ecco il testo del comunicato ufficiale 121/CSA circa il ricorso dei Anna Durio, Federico Trani e Robur Siena, avverso alle decisioni del Giudice Sportivo per i fatti accaduti nel dopo partita di Siena-Pistoiese:

CORTE SPORTIVA D’APPELLO II SEZIONE

COMUNICATO UFFICIALE N. 121/CSA (2018/2019)

II° COLLEGIO

Dott. Stefano Palazzi – Presidente; Dott. Agostino Chiappiniello, Avv. Nicolò Schillaci – Componenti; Dott. Carlo Bravi – Rappresentante A.I.A.; Dott. Antonio Metitieri – Segretario.

RICORSO DELLA SIG.RA DURIO ANNA (PRESIDENTE ROBUR SIENA S.P.A.) AVVERSO LA SANZIONE DELL’INIBIZIONE FINO AL 30.6.2019 INFLITTA AL RECLAMANTE SEGUITO GARA ROBUR SIENA/PISTOIESE DEL 5.03.2019 

La C.S.A., in accoglimento del ricorso come sopra proposto dalla sig.ra Durio Anna ridetermina la sanzione dell’inibizione fino all’8.6.2019. Dispone restituirsi la tassa reclamo.

RICORSO DEL SIG. TRANI FEDERICO (VICE PRESIDENTE ROBUR SIENA S.P.A.) AVVERSO LA SANZIONE DELL’INIBIZIONE FINO AL 30.6.2020 INFLITTA AL RECLAMANTE SEGUITO GARA ROBUR SIENA/PISTOIESE DEL 5.03.2019 

La C.S.A., respinge il ricorso come sopra proposto dal sig. Trani Federico. Dispone addebitarsi la tassa reclamo.

RICORSO DEL ROBUR SIENA SPA AVVERSO LA SANZIONE DELL’AMMENDA DI € 30.000,00 INFLITTA ALLA RECLAMANTE SEGUITO GARA ROBUR SIENA/PISTOIESE DEL 5.03.2019 

La C.S.A., in parziale accoglimento del ricorso come sopra proposto dalla società Robur Siena di Siena ridetermina la sanzione dell’ammenda in € 25.000,00. Dispone restituirsi la tassa reclamo.

Fonte: FOL