La classifica se le partite fossero di 45’. Piacenza secondo, Racing salva. Per il Siena non cambierebbe nulla

Mentre si sta per entrare nel vivo dei playoff (alcune sorprese, tipo le eliminazioni di Padova e Arezzo, sono già arrivate. Altre arriveranno), il campionato è concluso e possiamo valutare alcune statistiche raccolte da Betradar, partner della Lega Pro.

Gol totali – Analizzando i gol totali, possiamo notare che il girone A, quello del Siena, è il più prolifico di tutti. In totale sono 916 reti, con una media di 24.11 a giornata. Poco dietro c’è il girone C (907), dove milita il miglior attacco del torneo, il Matera. Ultimo il girone B, con 836 gol totali.

Gol bianconeri – E veniamo alla Robur. Dei 45 gol segnati, Marotta ci ha messo del suo direttamente (15 reti, 9 assist) e indirettamente (tipo l’1-1 di Vassallo con la Pistoiese e l’1-0 di Gentile contro il Livorno). E’ interessante notare come ben 12 gol sono arrivati nei minuti finali, tra il 76’ e il 90’. Dei 49 subiti, invece, solo tre sono arrivati nel primo quarto d’ora, segno che la squadra è entrata in campo concentrata. Il problema semmai arriva dopo, visto che ben 22 sono arrivati nel finale dei due tempi.

Classifica primo tempo – Un altro elemento interessante è la graduatoria che considera i punti ottenuti nei primi tempi. Ovviamente i pari lievitano, come quelli del Siena (da 6 a 16), che vince meno (da 13 a 9) ma perde anche meno (da 19 a 13). Robur che avrebbe 43 punti ma si troverebbe nella stessa identica posizione, ovvero il 12° posto. Per il resto, è curioso che i primi dieci posti vedano confermate le dieci squadre effettivamente finite nel lato sinistro della classifica. La Cremonese avrebbe centrato lo stesso la serie B ma con meno patemi, mentre al secondo posto si piazza il Piacenza e non l’Alessandria. Sul lato destro è sorprendente la piena salvezza della Racing Roma, finita in realtà all’ultimo posto. AI playout, al posto della Carrarese, ci sarebbe andata la Pistoiese. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol