L’osservatorio risponde a Malagò

«Mantenere la linea di rigore», è la scelta di ieri dell’Osservatorio, che ha sottolineato come la riduzione degli incidenti negli stadi (o in prossimità) dalla morte di Raciti (2007) sia da attribuire proprio ad essa. Così, nel dibattito sulle eventuali possibilità di cambiare le norme per l’accessibilità allo stadio, si è aggiunta una nuova puntata, con il Viminale che ha chiarito come «il sistema dei biglietti elettronici e nominativi sia fondamentale». Sottolineando poi come «da tempo ci siano meccanismi di facilitazione per l’acquisto dei tagliandi» e come «la disponibilità tecnologica e la possibilità di elevare il livello dell’organizzazione di biglietteria sia la strada per gli ostacoli all’acquisto dei tagliandi». Dopo il caso del bus del Verona, resta lo stop per la Club Away della Roma, «vista la persistente propensione all’illegalità di una frangia della sua tifoseria che ha utilizzato la card  in modo pretestuoso». A Parma, dunque, solo con la tessera del tifoso. 

Fonte: La Gazzetta dello Sport