L’avversario di turno: EMPOLI

Un settore giovanile all'avanguardia e la quiete di un paese fiorentino che fa da background ideale per le nuove generazioni. E' la formula vincente dell'Empoli Football Club, società italiana di spicco per creatività, inventiva, scouting e pianificazione programmata. Solo se hai una struttura societaria sana e un vivaio fiore all'occhiello d'Europa, puoi raccogliere i frutti senza annaspare in tempi di crisi e fallimenti.
La dimostrazione è a portata di mano. Prendete il Fedelissimo e scorrete la rosa empolese. Il portiere Bassi, l’ex Robur Pratali, il capitano Moro, sono tutti cresciuti e sbocciati nel prato del Castellani. Tre quarti della difesa (Tonelli e Hysaj) proviene dal settore giovanile azzurro. In tutto sono 11 su 24 totali, un’intera squadra.
L’ultimo giocatore indigeno ceduto a peso d’oro è stato Saponara, passato in comproprietà al Milan per quasi 4 milioni. Ma trovare come rimpiazzarlo è stato un gioco da ragazzi. Dal mercato è arrivato Verdi, dalle giovanili un altro predestinato, Pucciarelli.
Per Sarri, l’allenatore che ha preso le redini nel 2012 dopo lo spavento dei playout e ha portato i ragazzi al derby promozione contro il Livorno, c’è l’imbarazzo della scelta. A Empoli l’obiettivo non è per niente celato: tornare in A per la quinta volta e battere il record di Cagni che nel 2007 conquistò i quarti di finale in Coppa, un settimo posto in campionato e la qualificazione alla Coppa Uefa. Sembra dura. Ma con un’organizzazione interna così esemplare, sognare è possibile.

La formazione
Nel 4-3-1-2 di Sarri, Bassi è il portiere titolare. La linea difensiva non supera i 24 anni; Rugani e Tonelli centrali, Laurini esterno e dall’altra parte dubbio su chi sostituirà lo squalificato Hysai. Nella mediana a rombo le mezz’ali sono Eramo e Croce, il mediano è Valdifiori e il trequartista è uno tra Verdi e Pucciarelli. Facile pronosticare la coppia offensiva. Salvo infortuni e squalifiche, le chiavi dell’attacco spettano a Tavano e Maccarone, firme di 24 delle 35 reti segnate dall’Empoli. (Giuseppe Ingrosso)
La rosa

28 BASSI Davide 1986 P
22 PELAGOTTI Alberto 1990 P
21 ACCARDI Pietro 1983 D
30 BARBA Federico 1994 D
23 HYSAJ Elseid 1994 D
2 LAURINI Vincent 1990 D
29 SILVA DUARTE Mario Rui 1992 D
32 PRATALI Francesco 1979 D
24 RUGANI Daniele 1995 D
26 TONELLI Lorenzo 1990 D
3 MARTINELLI Luca 1989 D
4 CASTILGLIA Luca 1990 C
11 CROCE Daniele 1983 C
5 MORO Davide 1982 C
19 DA SILVA Ronaldo Pompeu 1991 C
8 SIGNORELLI Franco 1991 C
8 VALDIFIORI Mirko 1987 C
25 ERAMO Mirko 1990 C
7 MACCARONE Massimo 1980 A
9 MCHEDLIDZE Levan 1991 A
20 PUCCIARELLI Manuel 1992 A
17 SHEKILADZE Hirakli 1993 A
10 TAVANO Francesco 1980 A
18 VERDI Simone 1993 A

Fonte: Fedelissimo online