L’album dei ricordi: 22 dicembre 1963, Arezzo-Siena 0-2

È il 22 dicembre 1963 e il Siena è chiamato ad una prova difficile sul campo dell’Arezzo. La squadra bianconera sente molto l’impegno e, soprattutto, la pressione dei tifosi che non vogliono perdere il derby con gli aretini. Da Siena parte una lunga carovana di auto e qualche pullman che portano in terra aretina circa quattrocento tifosi, un numero importante per quei tempi. La partita inizia e i bianconeri dimostrano subito di avere una marcia in più rispetto agli amaranto, nonostante la pessima giornata dell’arbitro Panzino di Catanzaro che lascia correre qualche fallo di troppo da parte dei giocatori dell’Arezzo, non perdonando niente ai bianconeri (foto 1) Le occasioni si sprecano da una parte e dall’altra, ma al 43’ del primo tempo Bona riesce a beffare il portiere amaranto portando in vantaggio il Siena. Al rientro l’Arezzo parte a testa bassa, costringendo il portiere Bastiani a fare gli straordinari. Due parate miracolose di Bastiani, una sul forte Meroi e l’altra su Flaborea, salvano il vantaggio bianconero (foto 2 e 3). La difesa del Siena è sotto pressione nonostante la barriera alzata a centrocampo da Mazzei, Baldi e Rumignani. Con il passare del tempo l’Arezzo perde la lucidità e forze. Quando il cronometro dell’arbitro Panzino segna il minuto 85’, una veloce azione impostata da Rumignani e Bravi mette Mainardi nelle condizioni di battere a rete e fissare il risultato sullo 0-2. Ad Arezzo, Siena batte Arezzo 2-0. (Nicola Natili)

AREZZO: Bissoli, Tellini, Fontana, Bonini. Chesini. Beretta. Galasi. Fantini. Meroi. Pacco. Flaborea.
SIENA: Bastiani. Bertelli. Armellini, Mazzei, Monguzzi, Baldi, Bravi, Rumignani, Compagno, Bona, Mainardi.
ARBITRO: Panzino di Catanzaro
RETI: 43' Bona, 85' Mainardi.

Fonte: Fedelissimo Online