Juventus-Siena 3-0

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Peluso; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah (dal 32' st Chiellini); Vucinic (dal 20' st Matri), Giovinco (dal 36' st Giaccherini). All. Conte
A disp: Storari, Rubinho, Chiellini, Marrone, Isla, Padoin, Giaccherini, Vidal, Matri, Quagliarella, Anelka
SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Teixeira, Terlizzi, Felipe; Belmonte, Bolzoni, Della Rocca (dal 47' st Verre), Rubin; Rosina (dal 28' st Agra), Valiani (dal 20' st Pozzi), Emeghara. All. Iachini
A disp: Farelli, Paci, Uvini, Matheu, Mannini, Calello, Verre, Grillo, 23 Agra, Reginaldo, Bogdani, Pozzi
ARBITRO: Celi di Bari, Russo-Ciampi (Altomare-Crispo, Rubino)
AMMONITI: 24' pt Della Rocca (S), 40' pt Bonucci (J)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: 30' pt Lichtsteiner (J), 29' st Giovinco (J)
ANGOLI: 6-2
SPETTATORI: 38.461 (27.442 abbonati+11.019 paganti) Senesi 218

Si ferma allo Juventus Stadium il cammino positivo della Robur. Che sarebbe stata una giornata sfortunata lo si capisce già al 30' del primo tempo, quando la Vecchia Signora passa in vantaggio grazie al gol di ginocchio di Lichtsteiner. Se pur meritata, rete fortunosa, scaturita da un rimpallo. Nella ripresa per i ragazzi di Iachini una traversa e un palo. Prima del tris di Pogba.

Mister Iachini è costretto a rinunciare a Vergassola (neanche convocato, il capitano è Pegolo) e Sestu: a sostituire il capitano è Bolzoni, a fianco di Rosina, c'è Valiani. Per il resto è il Siena è quello che ha battuto la Lazio. Conte punta sul tandem offensivo Vucinic-Giovinco.

La prima azione della gara è del Siena: buon recupero di Bolzoni a centrocampo che apre per Rosina: il fantasista si allunga troppo la palla e il cross va direttamente sul fondo. Poi è la Juve che parte aggressiva: al 4' Felipe si salva in angolo sulla conclusione bassa di Lichtsteiner. Al 6' ancora il brasiliano commette fallo su Giovinco: batte Pirlo, alta la sua punizione. All'8' Buffon toglie dallo specchio della porta il bell cross di Rubin, ma l'arbitro concede rimessa dal fondo. Punizione per la Robur al 13': batte Rosina, la Juventus mette in fallo laterale. Al quarto d'ora alta sulla traversa il destro di Lichtsteiner, tra le braccia di Pegolo in uscita il pallonetto di Giovinco (16'), mentre Vucinic spreca in area cercando Pogba, al 21' il portierone senese si supera sul bel destro potente di Marchisio, poi il piccoletto di Conte, con il sinistro, non dà problemi a Pegolo. Altra punizione per la Juve al 25' (fallo di Della Rocca, ammonito, su Giovinco). Sugli sviluppi l'estremo difensore della Robur, per uno scontro con Terlizzi, si infortuna a un ginocchio. Niente di grave, fortunatamente. La Juventus spinge, il Siena si difende, senza però mai superare la metà campo. Il fortunoso gol della squadra di Conte arriva al 31': Vucinic prova a servire Lichtsteiner, Pegolo in uscita riesce a deviare, la palla finisce sul ginocchio dell'ex Lazio e supera la linea. Al 35' attento il portiere sul piattone di Pogba. La Robur si fa vedere nei pressi di Buffon nei minuti finali del primo tempo. Ma non si rende mai pericolosa.
 

Si riparte con gli stessi uomini: al 3' la Robur prova a sfondare, ma la Juve chiude ogni spazio. Valiani riesce a conquistare un corner, Buffon allontana con i pugni, sugli sviluppi Emeghara viene anticipato da Marchisio. E' una Robur più propositiva, con Buffon al 12' attento sul traversone di Belmonte. La Juve riprende poi in mano le redini dell'incontro: al 13' per pochissimo Vucinic non arriva sul cross teso di Giovinco. Sul fondo al quarto d'ora il pallonetto di Pirlo. Alle stelle la conclusione di Pogba. Due cambi al 20': Conte punta su Matri, Iachini su Pozzi. Per l'attaccante del Siena è l'esordio in maglia bianconera. Al 25' Marchisio in acrobazia riesce a deviare in angolo la punizione di Rosina. Sugli sviluppi Bolzoni dalla distanza non inquadra la porta. Al 29' arriva il raddoppio della Juventus: punizione di Pirlo che Giovinco di sinistro trasforma di potenza. Pegolo sfiora soltanto. Due minuti e la sfortuna nega al Siena di riaprire la partita: Buffon riesce a deviare sulla traversa l'incornata di Emeghara servito da Agra. Al 38' ancora il portiere bianconero dice no alla conclusione a girare di Agra. Un minuto e un'altra azione sfortunata per la Robur: Terlizzi stoppa di petto, punta la porta e centra il palo. Al 43' i bianconeri di Iachini reclamano anche per un fallo di mano in area. Al 44' il tris della Juve: Pogba, troppo solo, carica il destro e stende Buffon. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line