Jacopo Viola: “Spero in un recupero per Massa. Biagiotti? Sbagliano anche Buffon e Neuer”

Ce la sta mettendo tutta Jacopo Viola, il portierino della Robur infortunatosi un mese fa a pochi minuti dalla gara col Trestina. Prova a recuperare per la grande sfida di Massa, che deciderà le sorti di un intero campionato, ma l’impresa è davvero dura. “Purtroppo non sono ancora nelle condizioni in cui vorrei essere in questo momento. Speriamo in un miracolo per domenica, ma faccio ancora differenziato in palestra” – dice Viola, intervenuto a Mercoledì Robur su AntennaRadioEsse. “Continuo a lavorare per cercare di recuperare il piu presto. Fossi stato un giocatore di movimento in tre settimane sarei potuto rientrare, ma considerando il mio ruolo e il problema della spalla, è tutto più delicato. Però mai dire mai”.

Viola si è poi soffermato sulla gara col Gavorrano, commentanto anche la prova del suo pari ruolo Biagiotti. “Ero in tribuna, la delusione è statva forte. C’era chi piangeva dal nervosismo. Dobbiamo reagire tutti insieme, dimentichiamo Gavorrano perchè domenica è la battaglia da non fallire. Tommaso? E’ un ragazzo eccezionale, è più piccolo di due anni ma si allena duramente dall’inizio del campionato ed ha tante qualità. Non è facile esordire in porta davanti a seimila persone. Il suo morale a fine gara non era così atterrito, perchè si era reso conto che si era perso in undici e ce l’avea messa tutta. Gli errori possono capitare a tutti, li fanno portieri come Buffon e Neuer, li possiamo fare anche noi”.

A proposito, meglio Buffon o Neuer? “Sono cresciuto col mito di Buffon, uno dei più grandi della storia. Però Neuer in questi ultimi anni ha totalmente reinventato il ruolo. Bravissimo coi  piedi, è valore aggiunto in difesa, si comporta come unlibero. E’ un ruolo unico, molto diverso da Buffon”.

Poi uno sguardo alla partita di domenica. “Loro ce la metteranno tutta, possono scalare posizioni in classifica per essere agevolati ai playoff. Ci vuole un approccio totalmente diverso, sin dal primo secondo anche perchè noi dobbiamo rifarci della sconfitta dell’andata. Loro hanno una buona difesa e delle individualità in attacco, non possiamo permetterci distrazioni. L’anno prossimo? Preferirei giocare – conclude Viola – ma ci sarà tempo per quello. Adesso sono concentrato su domenica”.

La gara degli Oliveti, salvo miracoli, Jacopo Viola se la vedrà dalla tribuna, pronto a soffrire con tutta la squadra. Ma la stagione per lui non è finita, perchè ci sarà sicuramente qualche altro impegno. Nella speranza che non sia ne uno spareggio ne uno scontro ai playoff. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online