Intervista a Cristiano Del Grosso, fresco di rinnovo del contratto

Una grande stagione dopo la retrocessione. Ripartire a capo basso e a lavorare sodo per dimostrare il proprio valore. E a fine anno, oltre alla promozione in A il meritato rinnovo di contratto fino al 2013. Cristiano Del Grosso ci parla del contratto e della prossima stagione di nuovo in serie A.

Cristiano, è finalmente arrivato il rinnovo del contratto, felice di poter continuare ad indossare la maglia del Siena?

Sono felice per questo rinnovo e per aver trovato l’accordo con la società.  La trattativa è andata a buon fine in tempi rapidi: dopo esserci confrontati ci siamo venuti incontro per accontentare le richieste di tutte e due le parti e abbiamo trovato il giusto compromesso. Sono contento perché ho sentito la voglia da parte della società di tenermi e di farmi sentire un pezzo importante.

Dopo la brutta retrocessione quanto è stata dura ripartire e fare una bella annata come quella appena conclusa?

L’anno scorso a Giugno avevo deciso di andarmene  e di cambiare aria perché non c’era più la volontà di rimanere dopo la brutta annata in cui eravamo retrocessi. Mi ha convinto la società e il mister Conte, che mi hanno fatto sentire importante e mi hanno convinto a rimanere. Da lì a testa bassa ha ricominciato a lavorare duro per fare bene. Ho affrontato la B con umiltà e credo di aver fatto una bella stagione. Adesso anche con l’arrivo del nuovo mister, ho voglia di continuare su questa strada, lavorando sodo e mettendoci come sempre tanta grinta e determinazione. Da parte mia ci sarà sempre sacrifico e voglia di fare, per cercare di fare i risultati.

Del nuovo mister che ci puoi dire?

Ho parlato con il mister per telefono, poi avevo visto giocare le sue squadre e mi erano piaciute. Non voglio parlare delle scelte perché so che il presidente e Perinetti avranno fatto un buon lavoro e avranno trovato una grande persona, perché so che guardano prima al lato umano e poi a quello tecnico e tattico. Sento dire che è un gran lavoratore, e qui troverà un gruppo pronto a sacrificarsi e a seguirlo. All’inizio poi starà soprattutto a noi più vecchi farlo sentire a suo agio e dare l’esempio al resto del gruppo.

Chi consiglieresti al Siena per rinforzarsi?

Di giocatori non mi piace parlare, che ne arrivino 2 o 10 non importa. Spero solo che questo gruppo non venga smantellato, perche proprio l’unione tra di noi quest’anno è stato uno dei nostri punti di forza.

Cosa ti aspetti dalla prossima stagione a livello personale?

A livello personale posso dire che darò sempre il 110%. Torno in A,  dopo averla lasciata in un modo tutt’altro che positivo e mi voglio prendere anche qualche rivincita. Gioco in una categoria dove tutti sognano di essere e ci metterò voglia e sacrificio per fare bene e spero a fine anno di essere stato uno dei terzini sinistri più continui del campionato e aver fatto bene. Le prestazioni del singolo sono poi strettamente legate a quelle delle squadre e spero davvero che a fine stagione sia io che tutto il Siena possiamo aver fatto una grande stagione. ( Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online