Intervento di Gino Sestini

Carissimo Direttore,

grazie prima di tutto della tua cortese ospitalità , ma permettimi di sfogare tutta la mia incazz….. per quanto sta succedendo intorno al Sienone  prima le note lietissime: sono molto soddisfatto della squadra  e di tutto il settore tecnico in primis il mister  che mi sembra  cresciuto enormemente sia  sotto l'aspetto tecnico e  tattico, non sono molte le squadre organizzate  cosi bene  tatticamente, ed in grado di cambiare pelle anche due o tre volte durante la stessa gara sfoggiando  il classico 4-4-2   oppure giocando il 3-5-2  oppure il 5-3-2-1 il tutto con grande organizzazione di gioco sia tecnico che tattico, abbiamo un preparatore dei portieri che è un fiore all'occhiello di questa squadra  ed una preparazione fisica dei nostri giocatori invidiabile da tutti gli addetti ai lavori, e credo che alla  grande crescita di tutto il settore tecnico dobbiamo dare un nome  Giorgione Perinetti. Il mister si sta imponendo alla grande in serie A  anche grazie a Giorgio Perinetti, alla sua esperienza al suo saper stare sempre vicino alla squadra ,specialmente nei momenti meno brillanti e meno positivi  dove con grande calma, esperienza e molta  diplomazia fa da parafulmini a squadra e società, quindi, come gia detto personalmente  anche  in diretta televisiva  a Valentina Mezzaroma  la proprietà, il Siena non può privarsi di simili personaggi  troppo importanti per questa squadra e per questa società ,molto meno felice sono per l'atteggiamento per niente chiaro della proprietà riguardo gli impianti famosi di Taverne  che per il Siena sono  vitali sia per quanto riguarda i costi di gestioni sia per il fattore tecnico. per quanto riguarda il calcio scommesse, non sono assolutamente preoccupato, perché ho stima e fiducia nelle persone che gestiscono la squadra, e la società.
E veniamo all'incazzatura  premetto che sono estremamente soddisfatto dei risultati , prima di giocare le  partite con l' Udinese , a Bergamo  con l'Atalanta , e a Milano con l'Inter avrei firmato per fare due punti, li abbiamo fatti SEI , sarò soddisfatto ? certo che lo sono , ma non sopporto più che quando si gioca contro il benzinaio giochiamo sempre undici contro tredici ,questa storia mi manda veramente in bestia , tre anni indietro vincevamo  ci fecero il pareggio con cinque uomini in fuorigioco  di tre -quattro metri ,due anni indietro vincevamo 3-2 non riuscì il Romeo della giornata a fischiarli rigori perché non le facevamo entrare in area  , ma riuscì a vedere un fallo per la Robur  a favore dell'Inter, fino a che non vinsero la partita  , domenica in verità oltre al Sig  Romeo che a fischiato un rigore all'Inter che al Siena non lo avrebbe  fischiato nemmeno sotto tortura ci abbiamo messo anche del nostro facendoli un grande assist in area , e credo che l'Inter in quel momento non segnava nemmeno con la penna ,poi sono andati al riposo sull'uno a uno quindi sono rientrati in campo più pimpanti e poi il  regalino del sig Romeo  che non contento   udite udite ha sentite il nostro portierone da trenta metri di distanza  che protestava x il regalino concesso all'Inter  ed avergli   fatto  vincere la partita, ma qundo Totti , o altri noti campioni di prima fascia da trenta centimetri lo mandano a FAN …. allora l'udito non funziona  nessuno sente , ora voglio fare una proposta alla  alla proprietà  visto e considerato che il Siena non può permettersi il lusso di battere il benzinaio ,perche come avete ben sentito anche dai grandi giornalisti della carta stampata oppure delle varie TV quando giocano contro il siena i tre punti sono assicurati , quando dobbiamo giocare contro   l'INTER LASCIAMO I RAGAZZI A CASA CON LE SUE FAMIGLIE  non  presentiamoci  in campo  almeno i giocatori evitano si farsi prendere per i fondelli dal Romeo di turno ed almeno   le squalifiche   le evitiamo  . a parte la proposta  provocatoria , fa proprio rabbia perdere cosi' ,e domenica  prossima tutti allo stadio e facciamo sentire ai nostri ragazzi  tutto  l'AMORE e l'AFFETTO che nutriamo per i nostri colori e chi con grande efficacia grinta ,e determinazione li porta in campo a dispetto dei Romeo di turno 

Gino Sestini