Intervento di Gino Sestini sull’infortunio di Calaiò

Caro direttore non volevo  parlare della grande e importantissima  vittoria di Cesena, ma concedimi un piccolo spazio per   esternare tutto il mio dispiacere per il grave infortunio subito dal nostro  LELE  non è solamente dispiacere x la perdita del nostro centravanti, del nostro bomber  ci mancheranno sicuramente gli altri cinque, sei gol che sicuramente Calaio' avrebbe realizzato fino alla fine del campionato, ma sono dispiaciuto principalmente per "l'uomo Calaiò" non dimentichiamoci che l'anno scorso aveva  richieste di club importanti di serie A, ma è rimasto a Siena e con il suo stupendo campionato a  suon di goal dei quali tanti pesantissimi ci ha riportato in serie A, io che sono un grande estimatore di  LELE, estimatore perchè insieme al tasso tecnico alla grinta  alla determinazione  nei giocatori in primis peso l'uomo e Calaiò insieme alle doti tecniche di grande realizzatore  ha quella di essere uomo vero. Io ero convinto e sicuro che anche in serie A sarebbe andato in doppia cifra e senza l'infortunio sarebbe arrivato sicuramente a quota quindici-sedici reti, e mi  faccio  e vi faccio una domanda pensate a  quali  GOLEADOR italiani  osannati da TV e stampa, con contratti  faraonici  che giocano in grandi club, e alcuni anche in nazionale  avrebbero realizzato  più di LELE ? Togliamo  Di Natale, poi …….. pensate che se Antonio Conte lo avesse portato  alla Juve  avrebbe fatto meno reti  di Matri, o di Quagliarella , o di Borriello  o di Vucinic  o Jaquinta, o Toni ?   il problema è che l'erba  del vicino sembra sempre più verde, ma basta approfondire  per accorgersi che spesso è molto più gialla della nostra.  LELE  sei un grande  ci mancherai in questo finale di campionato, rimettiti  a posto fisicamente  per il campionato di seria A 2012-2013, e pronto a scagliare tante frecce  nelle porte avversarie  da  grande  "" ARCIERE "" 
Gino Sestini