Intervento di Andrea Bellandi

Intervento di Andrea Bellandi su due argomenti già trattati dal nostro sito e che domani saranno ancora approfonditi sul Fedelissimo in distribuzione allo stadio.

Amici carissimi,
leggendo oggi il vs indispensabile sito online mi sono trovato di fronte a due articoli a cui mi sento di dover dare un sostegno in merito alla protesta della Confcommercio e alla Tribuna Nannini.
Da tifoso appassionato e spettatore pagante della “Nannini” e commerciante sono due problemi che mi investono.

Commercianti
Da tempo (era l’anno della promozione dalla C1 alla B) sostengo che le Associazioni di categoria dei commercianti dovrebbero promuovere una campagna di sostegno presso i propri associati per le ricadute positive che l’AC Siena in serie B e poi in serie A avrebbe prodotto. La strapresenza del MPS nella città ha sempre impedito questa necessità con responsabilità sia delle Associazioni di categoria che dell’Ac Siena.
Ma adesso i tempi sarebbero maturi per creare una reciproca collaborazione ed in questo senso trovo la nota della Confcommercio inadeguata sia per la non menzione di nessuna forma di sostegno allo sport senese che molto ha dato al flusso turistico in città e che ancora molto potrebbe dare, e disinformata quando tratta l’argomento della sicurezza come ai tempi in cui la città veniva chiusa dal semaforo di Pescaia, ntre le misure di quest’anno sembrerebbero molto più sostenibili rispetto al passato.

Tribuna Nannini
Quest’anno, pur risparmiando 400 €, alla modica cifra di 1390 €, con il Crotone, non la Lazio o la Roma o la Juve, mi ritrovo in curva ospiti come negli anni passati. Ogni partita sei a rischio Daspo se solo sostieni in casa la tua squadra. Ora basta, tutti sanno cosa penso di Mezzaroma e dei suoi amici romani, ma adesso anche gli amici di Crotone? Basta se li metta in curva San Domenico e lasci pagare a noi 1390 € di abbonamento o 90 € di biglietto.
E poi adesso finalmente non ci saranno più i tanti posti assegnati alla Banca MPS sempre riempiti di sostenitori avversari!!! Credo di aver fatto tutti gli stadi d’Italia e mai, nemmeno a Cittadella, ci è stato concesso quello che a Siena fanno tutti i sostenitori ospiti.
Sia chiaro sono argomenti che nella mia esperienza di consigliere dell’Ac Siena e di membro del Comunale della Confesercenti ho sempre trattato con vigore, ma che non sono riuscito a risolvere. ma che adesso, orfani del MPS e della sua monocultura, credo si possano affrontare come in tante altre parti d’Italia

Grazie per l’ospitalità.

Andrea Bellandi