Tosoni Auto
Il Mangione
 

Secondo giorno di calciomercato e trattative in Serie C. Diverse le ufficialità e le notizie che hanno caratterizzato questo 2 luglio. Come al solito, ecco il nostro riepilogo sulle squadre che con più probabilità faranno parte del girone della Robur Siena.

 

Tempo di addii in casa Pontedera. I toscani salutano Lorenzo Borri, giovane difensore di prospettiva che fa il salto di categoria e si aggrega alla Juve Stabia. In entrata c'è invece Edoardo Pavan, un laterale difensivo classe '98 che viene dall'Hellas Verona.

 

Como al lavoro per farsi trovare pronto alla Serie C. La squadra lombarda studia un colpo dagli svincolati: secondo tuttotritiumgiana, nel mirino dei lariani c'è Alessio Iovine. Dopo l'esperienza con la Giana Erminio, il classe '91 è pronto a restare in terza serie.

 

Secondo trivenetogoal, è tutto fatto per il passaggio di Alex Valentini all'Alessandria. Il portiere arriverà dalla Triestina, club con il quale prima firmerà il rinnovo contrattuale per poi partire in prestito verso il Piemonte.

 

Attivo anche il Piacenza che, a detta di Gianluca Di Marzio, valuta il nome di Davide Zappella come rinforzo difensivo. L'ex Arezzo verso una nuova esperienza in Serie C, ovviamente sotto la supervisione dell'Empoli proprietario del cartellino.

 

Un rinnovo in casa Pro Patria. Il portiere Paolo Tornaghi ha firmato l'accordo per proseguire la sua esperienza con i bustocchi, il contratto ha durata di un anno.

 

Non solo Giacomo Rosaia, anche Luca Ricci si allontana dalla Carrarese e si avvicina al Cesena. Nella sua edizione odierna Il Tirreno parla di come il difensore abbia già un accordo di massima con i romagnoli e che nelle prossime giornate s'incontrerà con i toscani per ottenere la rescissione del contratto in essere.

 

Interesse della Pistoiese per Niccolò Gucci. L'attaccante della Pro Patria potrebbe lasciare Busto Arsizio per unirsi al club orange. A parlarne è Gianluca Di Marzio.

 

(Giacomo Principato)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Con una nota ufficiale, la Turris comunica l'acquisto di Christian Cefariello (2000):

"La squadra corallina annuncia di aver acquisito le prestazioni sportive del portiere, classe 2000', Christian Cefariello. L'estremo difensore di origine campana, ha iniziato l'ultima stagione tra le fila del Siena (Serie C) per poi trasferirsi, durante il mercato invernale, alla Sinalunghese, squadra impegnata nel girone E della Serie D con la quale ha giocato 11 partite, chiudendo per 3 volte con la porta imbattuta."

Fonte: FOL

Tosoni Auto
FISSC
 

La salvezza l'aveva conquistata sul campo, nonostante i 25 punti di penalizzazione inflitti per inadempienze amministrative. Un’impresa, considerando che squadra e tecnici da mesi erano senza società e senza stipendi, sostenuti solo da alcuni commercianti e dai tifosi che si erano tassati per aiutare i giocatori a concludere la stagione. Ieri, però, il tribunale ha sancito il terzo fallimento negli ultimi undici anni della Lucchese

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

SERIE B L’Empoli prova un colpo di Coda per l’attacco. Si intreccia infatti il mercato dei toscani e quello del Benevento. Il club di Corsi punta l’attaccante dei campani, che intanto sono in piena corsa proprio con l’Empoli per arrivare a Mancuso (Juventus), obiettivo numero uno dichiarato di entrambe per il reparto avanzato. L’ex Pescara sta riflettendo sul futuro, visto che ha anche l’ipotesi Verona in A. Oggi sarà il giorno di Caputo verso il Sassuolo in uscita: nell’affare entreranno Bandinelli e Gliozzi, più dura per Frattesi. L’Empoli intanto ha bloccato Pirrello dal Palermo, dopo Moreo e Brignoli. Lunedì sarà in toscana Laribi per la firma. Il nome nuovo è Hancko della Fiorentina per la difesa (può rientrare nei discorsi per Bennacer e la permanenza di Terracciano in viola).

Il Benevento ha nel mirino l’ormai ex Foggia Kragl per la mediana. Oggi il giocatore può dire sì e avviarsi alla firma, anche la possibilità di un inserimento della Spal ora fa meno paura dopo i contatti di ieri con l’agente. Sono previsti nuovi aggiornamenti anche col Pescara per arrivare a Brugman, altro grande obiettivo per il centrocampo. Con la Spal sono avviatissimi i contatti per Antenucci e Schiattarella.

Tris di colpi in arrivo in casa Cittadella: ieri è arrivato l’ok dalla Roma per l’ex Primavera Zan Celar, pronti a sbarcare in Veneto anche De Marchi e Gargiulo dall’Imolese. Per la fascia idea Mora dell’Atalanta. Il Cosenza per l’attacco ha chiuso per Moreo dal Prato, offerta di rinnovo per Saracco. La Juve Stabia ha definito il prestito dell’esterno Del Sole dalla Juve. Il Pordenone per la porta spinge per il prestito di Di Gregorio (Inter), in uscita tra i pali Perilli è conteso da Como e Sambenedettese. In difesa tutto su Camporese (Foggia) per un affare in via di definizione e fari accesi anche su Almici (Atalanta, era a Verona). Doppia trattativa tra il Pescara e il Napoli: Sebastiani vorrebbe Palmiero e Ciciretti. La Cremonese pensa a Dall’Oglio del Brescia per la mediana (il giocatore ha un’offerta anche del Venezia). L’Entella ci prova per Padella dell’Ascoli. La Salernitana prenota Embalo dal Palermo, prende Esposito dal Siena e si avvicina a Firenze (Crotone).

SERIE C L’avvio della sessione estiva di mercato vede il Bari come assoluto protagonista. Il club pugliese pensa in grande per la prossima stagione: è già stato bloccato con un triennale Kupisz (Ascoli), vicinissimi anche il portiere Frattali (Parma) e i centrocampisti Bifulco (Napoli) e Corapi (Trapani). Per la difesa si entra nel vivo nella trattativa per chiudere il colpo Perrotta dal Pescara: i prossimi giorni saranno decisivi per la fumata bianca. In attacco occhio al possibile rilancio dell’Empoli per Antenucci (Spal).

Il Monza prova il grande colpo in mediana e corteggia Nicola Rigoni del Chievo (che attende offerte da A e B). Ceduto in prestito Barba al Pontedera (che prende anche il portiere Mazzini dalla Carrarese), torna De Frate tra i pali (era al Borgosesia). La Cavese chiude il suo primo colpo: arriva Lulli (Alma Juventus Fano), quasi tutto fatto anche per Galfano (terzino ex Marsala). Il Catanzaro preleva a titolo definitivo l’attaccante Magni dall’Atalanta (per lui un triennale), oggi l’ufficialità. La Ternana ieri ha annunciato i colpi Mammarealla e Sini (firmano entrambi un biennale). Duello col Catania per il ritorno di Palumbo (Samp). A Teramo è ufficiale Tedino come nuovo allenatore. Il Vicenza è su Cappelletti (svincolato dal Padova), offerta al Monza per Iocolano. Il Catania è interessato al centrale Martinelli (si svincolerà dal Foggia). Ad Arezzo è ufficiale Di Donato come nuovo allenatore. Alla Casertana ieri è arrivata la firma di Starita (attaccante ex Bisceglie). Il Siena stringe per Gladestony della Pro Vercelli. Il Sicula Leonzio è su Maimone del Lecce. La Reggina dà l’assalto a Bianchi, terzino in uscita dal Venezia, come centrale occhi su uno tra Bertoncini (Piacenza) e Bergamelli (Ternana). La Carrarese, infine, è in pole per Baraye dell’Entella.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 
Tosoni Auto
FISSC
 
Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Il centrocampista della Robur Berretti, Alessandro Sersanti (2002), più volte convocato nella nazionale U17 di serie C, è stato ceduto in prestito al Grosseto.

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Il calciomercato prende il via. Inizia quest’oggi il gioco di manovre, voci e interessamenti che ci accompagnerà fino ai primi giorni di settembre. Come al solito, la nostra redazione fornirà un esaustivo riepilogo con gli affari di giornata inerenti alla Robur Siena e alle compagini che, con molta probabilità, faranno parte del raggruppamento insieme ai bianconeri. 

 

Attivo il Pontedera che annuncia l’arrivo in prestito di Gianluca Barba dal Monza. I toscani si aggiudicano il centrocampista classe ‘95, almeno per quanto concerne la prossima stagione. Dall’Atalanta si avvicinano inoltre il portiere Stefano Mazzini e il difensore Matteo Salvi, a detta de Il Tirreno per i due è ormai è una questione di dettagli. Tra le altre operazioni si va, secondo Gianluca Di Marzio, verso la conferma del prestito di Jacopo Giuliani. Il calciatore dello Spezia sarà ancora agli ordini di Ivan Maraia, si attende l’ufficialità nei prossimi giorni.

 

Potrebbero dividersi le strade di Francesco Tavano e la Carrarese. L’ex Empoli, secondo Il Tirreno, è nella lista dei calciatori partenti al pari di Giacomo Rosaia che sta valutando le avance del Cesena. 

 

Al lavoro anche il Como. Il club lombardo, così come riporta TuttoC, e in sfida con la Virtus Francavilla per raggiungere il portiere Simone Perilli. A detta di TMW, per il centrocampo stuzzica Simone Bonalumi che si allontana dalla Giana Erminio.

 

La Pergolettese dell’ex Matteo Contini vicina a un triplo colpo. Dal Livorno vicini Romboli e Canessa, mentre dagli svincolati c’è Turati libero dopo l’esperienza di Siracusa. Lo riporta Tuttosport.

 

Venendo alla Robur Siena non corrisponderebbero al vero le voci che vedrebbero un interessamento per Giacomo Parigi. L’attaccante dell’Atalanta è vicino a un’altra squadra, vale a dire il Rimini che sta valutando più di un nome in casa bergamasca.

 

Secondo gianlucadimarzio.com, la Pianese è vicina a due estremi difensori per la propria porta. Si parlerebbe di Andrea Fontana e Vitali, quest’ultimo proveniente dal Flaminia.

 

Dalle pagine di TuttoMercatoWeb so apprende dell’interesse per Luca Baldassin da parte della Pro Vercelli. Sul centrocampista svincolato c’è anche il Monza. 

 

Il Piacenza valuta la situazione di Davide Bertoncini. Il difensore centrale è tra i più ambiti del mercato, ad aggiungersi alla corsa anche la Reggina. Lo riporta Alfredo Pedullà.

 

Addio inaspettato in casa Pro Patria. L’esperto attaccante Mario Alberto Santana saluta i bustocchi dopo 106 partite.

 

L’Alessandria al lavoro sulle uscite. L’edizione odierna de La Stampa parla della probabile cessione di Nicola Talamo, rientrato ai grigi dopo l’esperienza al Siracusa. Si attende l’offerta giusta. Sempre dal quotidiano piemontese arrivano notizie legate al Gozzano, i rossoblu lavorano alle conferme di sei giocatori. Si tratta dei portieri Giuliani e Gilli, i difensori Tordini, Rizzo ed Emiliano e infine il centrocampista Graziano.

 

Capitolo allenatori: è ufficiale l’arrivo di Daniele Di Donato sulla panchina dell’Arezzo. Il tecnico prende il posto di Alessandro Dal Canto, destinato alla guida della Robur Siena.

 

(Giacomo Principato)

 

Fonte: FOL

Tosoni Auto
FISSC
 

Scaduto il contratto che lo legava alla Robur fino al 30 Giugno scorso, per Mirko Esposito si sono aperte le porte della Serie B. In giornata è apparsa nei registri della Lega di Serie B la comunicazione ufficiale del suo passaggio alla Salernitana. Il terzino classe '96 era arrivato nello scorso mercato di Gennaio, totalizzando sette presenze con la maglia bianconera.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Rete ivo
 

La società amaranto ha comunicato che Daniele Di Donato sarà il nuovo allenatore dell'Arezzo per la stagione 2019-2020.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Il Mangione
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 
Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

“Dal Canto? Non posso fare nomi, non dirò nulla, anche perché fino a oggi siamo sempre nel vecchio campionato”. Non si sbilancia, Anna Durio, in un momento di relax prima del via della nuova stagione sportiva. Ospite di Canale 3, sotto le Logge di Piazza Indipendenza, la presidente del Siena ha cominciato proprio dal Palio, che seguirà dal vivo, da un palco in Piazza del Campo.

Palio – “È dal 2016 che son qui, di Palii ne ho visti molti. È emozionante e lo vivo bene, non essendo diretta interessata non subisco le pressioni che possono avere i contradaioli. Ho il piacere e la fortuna di avere amici praticamente in tutte le contrade, sento le emozioni loro. Non le posso vivere perché non sono di Siena e se non ci sei nato certe emozioni non le puoi capire. Però ho vissuto la tratta, il suono delle chiarine, le emozioni e le esultanze per i cavalli”.

Progetto – “Se fossi entrata tranquillamente il primo anno si poteva gettare una base che invece ho dovuto gettato il secondo anno. Non stiamo lavorando così male, giocatori passati da noi sono in categorie superiori. Ci manca un pizzico di fortuna, l’impegno ce lo mettiamo sempre”.

Siena – “Credo di avere molti riscontri, qualcuno l’ho avuto dall’inizio e qualcuno si è accodato dopo. Credo si sia capito che sono una persona seria. I tifosi lo hanno capito e li ringrazio per questo”.

Mignani – “Purtroppo ho questo difetto, mi affeziono alle persone. Michele è un gran bravo allenatore e purtroppo il mondo del calcio è questo, difficile che un allenatore vada avanti anni e anni nella stessa squadra. È giusto che lui cresca e si evolva”.

Dolci – “Ci siamo separati sul lavoro ma nella vita siamo rimasti amici, ci sentiamo e ci sentiremo. Giovanni è tra quelli che quando sono venuta a Siena mi hanno aspettato, hanno patito con me, mentre qualcun altro ha abbandonato. Non abbiamo raggiunto l’obiettivo ma ci siamo divertiti tanto”.

Femminile – “Il Siena farà una propria squadra femminile. Mi dispiace per la Nazionale ma hanno fatto un grande percorso. Del calcio maschile ne parlano tutti come se fossero esperti ma forse è un po’ saturo, comincia a essere pesante anche perché ha preso una piega politica più che sportiva. Forse puntare sul nuovo serve a fare un cambiamento. Chiaro che se il femminile prende tanto piede rischia di andare nella direzione del calcio maschile”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Ivan Sarra ha affidato alla sua pagina Facebook il saluto alla città dopo il suo addio alla Robur.
“Nella vita bisogna fare delle scelte e la mia l’ho fatta giusta o sbagliata che sia. Era il 16 agosto 2014, la foto non è stata scelta a caso sia perché è la prima che ho fatto a Siena (vedevo il mio primo Palio) sia perché avevo un capello invidiabile ai tempi. Vado via da una città che mi ha fatto crescere e mi ha fatto diventare uomo accogliendomi come se fossi un figlio. Lascio tanti amici che mi sono stati vicini. Non lascio una società di calcio, lascio quella che per cinque anni è stata la mia famiglia. Siena ti entra nel cuore”.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

I Giovanissimi Professionisti di mister Leonardo Pericoli hanno vinto la 7a minicoppa “Bruno Passalacqua”, battendo in finale il Grosseto per 3-0. Premiato come miglior difensore Scartoni, come miglior centrocampista Mignani e come capocannoniere De Dominicis.

Grosseto: Bocchi, Schiattarella, Melfi, Nigido (24′ st Mantiglioni), Passalacqua, Badia (31′ st Galloni), Papini (24′ st Rizzo Pinna), Di Chiara, Trombini (37′ st Speroni), Cavallo (10′ st Presicci), Stefi (34′ st Russo). A disposizione: Canova, Fabbo, Calzolani. All. Gorelli – Ciolli.
Siena: Pignattai, Batoni, Pitti, Scartoni, Pugliese (17′ st Volentieri), Amaddii (30′ st Fineschi), Hilla (10′ st Ghiozzi Pasqualetti), Pecci (10′ st Cervone), De Dominicis, Mignani, Seghi (30′ st Forni). A disposizione: Baldi, Cataldo, Pecciarini, De Carlo. All. Pericoli.
Arbitro: Giordano.
Reti: 15′ Mignani (S), 14′ st Cervone (S), 35′ De Dominicis (S).

Fonte: FOL

 

 

Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 
Tosoni Auto
Rete ivo
 

Continua sotto traccia il lavoro degli uomini mercato della Robur, ma da Vercelli ci arriva una segnalazione che il Siena sarebbe vicino a chiudere con  Gladestony Estevao Paulino Da Silva (1993), centrocampista della Pro Vercelli. La trattativa sembrerebbe essere vicino alla conclusione.

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Torna a parlare a quasi un anno di distanza dall’ultima volta Roberto Fabbricini, Commissario straordinario della FIGC dopo le dimissioni di Carlo Tavecchio, nonché principale responsabile dal tanto discusso blocco coatto dei ripescaggi in Serie B avvenuto l’estate scorsa. Intervistato da Sportitalia, ha ripercorso le tappe dei complessi mesi che hanno fatto da preambolo ad una delle stagioni più falsate degli ultimi anni:

B a diciannove – “La Serie B a 19 squadre poteva essere evitata. A me non piacevano i ripescaggi. Credo che il calcio italiano non possa permettersi cento squadre professionistiche, e lo si vede dal fatto che ogni anno ci sono molti segni meno nelle classifiche. Allora pensai che ridurre il numero della squadre su richiesta di quelle di B che volevano il campionato a 19 potesse essere il prodromico alla riforma dei campionati. Pensandoci meglio, senza stravolgere troppo i regolamenti, forse si poteva farla a 20 squadre. Ma da come si stava mettendo c’era anche il rischio di andare a 24, sarebbe diventato un problema enorme”.

Blocco dei ripescaggi – “Era molto complicato stabilire chi aveva più diritto ad essere ripescato, era difficile decidere. Con 19 squadre il campionato era zoppo, capisco che non è mai bello quando c’è una squadra che riposa. Ho tentennato molto, però forse questa era l’unica soluzione per far capire che mettevamo una pietra tombale su questa storia. Mi dispiace per quelle società che mi hanno individuato come il colpevole e che hanno dovuto affrontare un campionato con tante partite e molti riposi”.

Potere decisionale – “Il potere lo avevo, mi è stato ribadito dopo tutti i gradi di giudizio e poi confermato dal Consiglio di Stato, che ha messo fine alle polemiche dicendo che io avevo, nel mio ruolo e nella tipologia di commissariamento conferitami, il potere di modificare qualunque norma”.

Un anno dopo – “Ripensandoci, e visto anche quanto hanno patito alcune società, si poteva fare diversamente. Se avessi avuto conforto rapido della giustizia sarebbe stato certamente meglio. Sacrificai delle società che si impegnano tanto e con grandi pubblici alle spalle, ma pensavo realmente che potesse essere il primo segnale forte per la riforma dei campionati”.

Balata – “Lo sento ancora adesso, abbiamo buoni rapporti e condividiamo anche alcune idee. È lui quello che mi spinse ad andare a 19, me lo venne a chiedere quasi in ginocchio. Poi non voglio entrare nel merito di chi c’era dietro, non mi compete. Io però avevo sul tavolo 19 Pec delle squadre di Serie B che volevano il campionato a 19”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

SERIE B Il Frosinone prova a superare la Cremonese per Deli (Foggia). Molto attivo l’Ascoli che lavora a una doppia operazione col Crotone, Firenze e Barberis che piace anche alla Cremonese. Il Crotone ha chiuso per Curado (Genoa), prestito con diritto e controriscatto. Il Pescara insiste per Ciciretti (Napoli). L’Empoli valuta Folorunsho (Francavilla, sul quale c’è anche il Bari). Il Cittadella sorpassa il Padova per il terzino Mora, (Atalanta, l’ultima stagione alla Pro Patria). Lo Spezia ufficializza il portiere Krapikas che firma un triennale con opzione e l’attaccante Pinto (Benevento). Il Cosenza va su Kingsley (Bologna), la Salernitana per la panchina dopo Ventura sonda anche Pasquale Marino, il Venezia, che attende il ripescaggio tratta Tsonev dal Lecce. Infine il Trapani, in attesa di sapere se sarà iscritto, ha trovato l’accordo con Massimo Drago come allenatore.

SERIE C Il Catania ha scelto il nuovo allenatore, sarà Camplone; arrivano Furlan in porta e Martinelli in difesa, in mediana si tratta Gerbo (Foggia). A Pistoia è ufficiale Pippo Pancaro in panchina. Proprio i toscani duellano con il Rimini per Santovito, difensore che si svincola dalla Lucchese. La Vis Pesaro chiude un biennale con Tommaso Lelj dal Ravenna (figlio d’arte, papà Beppe giocò in A negli anni Settanta e Ottanta). Il Monopoli ha chiesto Baclet alla Reggina (nodo ingaggio). Il Picerno prende il portiere Pane (Sicula). Il Bisceglie rinnova con il tecnico Vanoli.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
clean sanex
 
Tosoni Auto
macelleria san prospero
 
Tosoni Auto
Il Mangione
 

E' stata ufficializzata la fusione tra il Gavorrano ed il Follonica, che hanno fatto nascere l'Us Follonica Gavorrano.

La squadra avrà colori bianco-rosso-blu e disputerà le gare interne del campionato di serie D 2019-2020 allo stadio Malservisi di Bagno di Gavorrano.

Fonte:FOL

Tosoni Auto
Rete ivo
 

E’ stato giudicato uno dei migliori centrocampisti della serie C e dopo una super annata con la maglia dell’Arezzo, Matteo Serrotti è molto vicino a firmare il contratto con la Robur. Non più giovanissimo (1986), una laurea in Economia Aziendale, il centrocampista era in scadenza di contratto, ma nonostante le proposte degli amaranto, ha preferito prendere tempo, aspettando di conoscere la futura destinazione di Dal Canto, l’allenatore che lo ha maggiormente valorizzato. Appena il mister ha scelto la nuova destinazione, Siena, la trattativa con l’agente di Serrotti ha subito una decisa accelerazione che, a breve, dovrebbe portare alla firma del contratto, attesa per l’inizio della prossima settimana.

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Doppia ufficialità nell’organigramma bianconero, con la Robur che saluta il team manager Ivan Sarra e conferma nel ruolo di Direttore Generale l’avvocato Antonio de Rensis

Attraverso il proprio sito ufficiale, la società bianconera ha reso noto che “il ruolo di direttore generale verrà svolto dall’avvocato Antonio de Rensis, che si occuperà dei rapporti con la Lega e le Istituzioni”.

Allo stesso tempo Robur “saluta e ringrazia il team manager Ivan Sarra, che lascia il club dopo cinque anni di esperienza in bianconero. Ad Ivan, pronto ad un’avventura in categoria superiore, va l’in bocca al lupo da parte della società”.

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Ieri si è tenuta presso la Camera dei Deputati la cerimonia ‘Il calcio è di tutti’ nel corso della quale la presidente Anna Durio è stata premiata per il suo impegno nel sociale e per il sostegno alla Quarta Categoria, con l’adozione delle squadre Le Bollicine e San Prospero Correggio. A fare gli onori di casa il Presidente della Camera Fico e con lui il Ministro dell’Istruzione Bussetti, Anna Maria Bernini capo gruppo di Forza Italia al Senato, la parlamentare di Forza Italia Giusy Versace e la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Presenti anche il numero uno della Figc Gravina, quelli della serie A e B Micciché e Balata, gli ad del Monza e della serie A Galliani e De Servio, il presidente del Napoli de Laurentiis, quello del Chievo Campedelli, i dirigenti Tavecchio e Albertini.


Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Forti timori di documentazione incompleta quella presentata dal Trapani in cui mancherebbe un timbro sulla fideiussione, aspetto che potrebbe compromettere la validità dell’iscrizione in B.

Il Padova ha deciso di procedere al completamento di tutta la documentazione per ottenere il ripescaggio in Serie B.

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Ormai è fatta, manca solo l’ufficialità che arriverà dopo il Palio, ma Alessandro Dal Canto siederà sulla panchina che per due anni è stata di Michele Mignani. La trattativa non è stata facile ed è stata portata avanti sotto traccia, ma alla fine il lungo braccio di ferro tra il tecnico e Ermanno Pieroni si è concluso nell’unico modo in cui si poteva concludere: la rescissione. Pieroni, abile DG degli aretini, ci ha provato in tutti i modi, soprattutto quando ha capito, per primo, che dietro alla richiesta di Dal Canto c’era la Robur. Vedere andare via il tecnico che è riuscito a trasformare una squadra normale in una delle rivelazioni del girone, non è stato facile da digerire, soprattutto se la futura destinazione si chiama Siena. La Robur ha saputo aspettare, ha fatto credere tutto e il contrario di tutto, ha depistato giornalisti e addetti ai lavori, facendo credere che gli obiettivi erano altri, ma che in realtà erano già tramontati davanti a clausole economiche insuperabili. 

Una beffa per i tifosi del Cavallino? In teoria si, in pratica ancora tutta da dimostrare perché come al solito sarà il campo a dare le indicazioni più importanti. 

Con Dal Canto arriverà anche Lamma, suo fedele secondo e, stando alle voci provenienti da Arezzo, potrebbero essere addirittura tre gli ex aretini che migreranno verso la città del Palio. E’ notizia di oggi, fonte Corriere di Arezzo, che il forte centrocampista Serrotti dovrebbe seguire il tecnico che lo ha maggiormente valorizzato e se questa notizia verrà confermato, indubbiamente sarebbe un gran colpo di mercato, perché Serrotti ha dimostrato di essere un signor giocatore.

Godiamoci la nostra Festa e aspettiamo le ufficialità. (NN)

Fonte: FOL 

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 
Tosoni Auto
Elettronorge
 

Un ordine del giorno per aprire la strada al professionismo femminile di calcio e basket, e aiutare la serie C. Durante la discussione del ddl «sport» (che ha accolto e riformulato l’emendamento di Laura Boldrini sulla parità di opportunità) approvato ieri alla Camera (267 favorevoli, 75 contrari e 94 astenuti ora il Senato), è stato approvato un testo (prima firmataria la leghista Ketty Fogliani) che «impegna» il Governo, e ci sarebbe già una disponibilità di Giorgetti rispetto a questo invito, a investire nell’allargamento del professionismo, costruendo però una serie di anticorpi per le società. In pratica, in cambio della nuova «condizione», vengono concessi dei crediti d’imposta. Finanziati con un fondo di «circa 10 milioni per il 2020, 12 per il 2021, 15 per il 2022 per le spese sostenute e documentate relative dei lavoratori sportivi e in particolare dei giovani atlete e atleti». A ogni club potrà essere riconosciuto un credito d’imposta per un massimo di 240mila euro per il 2019, 264mila per il 2020 e di 290mila per il 2021. Ora si tratta di capire la messa a terra del provvedimento, in quali ambiti sportivi sarà applicato.

Per il sottosegretario Simone Valente (5 Stelle) con il disegno di legge sport si fa un «primo passo verso il definitivo superamento del dilettantismo e del professionismo». Una scelta che dovrà ora essere riempita dalle deleghe affidate dalla legge «sport» al Governo.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
macelleria san prospero
 
Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 
Tosoni Auto
Elettronorge
 

Una riga e niente più sul proprio sito ufficiale per comunicare la rescissione con Dal Canto.

La S.S. Arezzo informa che in data odierna ha provveduto a risolvere il contratto in essere con l’allenatore Dal Canto ed il suo secondo Lamma”.

Dopo l’ufficialità, il tecnico di Castelfranco Veneto, chiuderà con la Robur di Anna Durio. L’annuncio sarà dato quasi sicuramente il 3 luglio, il giorno successivo alla Carriera di Provenzano. 

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Il Siena anche nella prossima stagione disputerà la Coppa Italia di Serie A ed entrerà in campo al primo turno domenica 4 agosto insieme alle squadre di serie D e C ammesse alla competizione.
Quando la Lega di serie A sorteggerà il tabellone sapremo se giocheremo in casa o trasferta.
In caso di passaggio il secondo turno sarà mercoledì 7 agosto.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Si giocherà dal 4 al 18 agosto la fase eliminatoria della Coppa Italia di serie C.

1a Giornata: 04 Agosto
2a Giornata: 11 Agosto
3a Giornata: 18 Agosto

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Il campionato inizierà domenica 25 agosto e terminerà domenica 26 aprile. Ci saranno due soste, domenica 29 dicembre e domenica 5 gennaio, mentre nelle festività natalizie si giocherà regolarmente domenica 22 dicembre. Ci sono inoltre quattro turni infrasettimanali da programmare.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Come abbiamo anticipato il 29 maggio sul Fedelissimo Online, Massimo Gazzoli interrompe il suo rapporto con la Robur e va ad allenare i portieri dell’Entella appena promossa in Serie B. Massimo Gazzoli era arrivato nella nostra città all’inizio della passata stagione, in sostituzione di Giorgio Rocca, passato al Milan. 

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
macelleria san prospero
 

Alessandro Dal Canto e l'Arezzo – come scrive amarantomagazine.com - hanno rescisso questa mattina il contratto che aveva validità fino al 30 giugno 2020.


Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

SERIE B Giorni di riflessione alla Salernitana. Con la salvezza è scattata la riconferma di Menichini, ma la società sta pensando a un altro allenatore. Valutati Baroni e Longo, ma Lotito (ieri a Milano) è tornato a riflettere su Giampiero Ventura (ieri in Sicilia). La squadra poi sarà rifondata profondamente e circolano parecchi nomi. Piace per esempio Zampano (Venezia), nel mirino anche giocatori che si possono svincolare da Foggia (Gerbo) e Palermo (Szyminski).
Il Perugia ha chiesto al Bologna il prestito di Falletti, rientrato da Palermo, mentre per l’attacco piace Iemmello del Foggia da dove sarebbe potuto arrivare anche Deli, che però pare più vicino alla Cremonese, impegnata anche con la Samp per chiudere Bonazzoli (di rientro da Padova). In uscita da Foggia anche Kragl: l’ha bloccato il Benevento. Il Crotone oggi firma con Bellodi (Milan) ed è vicino a Mustacchio (Perugia, era a Carpi); da Crotone può partire Barberis: piace all’Entella. La Juve Stabia valuta il clamoroso ritorno di Castaldo (Casertana) e attende anch’essa gli sviluppi sul Foggia per poter prendere Camporese. Un altro ex Trapani per lo Spezia: c’è Ramos. Un giovane a Pordenone: è Bernardini (Genoa). Infine il Venezia che, in attesa del ripescaggio, è pronto ad annunciare il nuovo allenatore Dionisi, che ieri s’è liberato dall’Imolese.

SERIE C E’ fatta per il passaggio di Cleur dall’Entella all’Alessandria. Molto attiva la Ternana: preso Ferrante dal Pescara (era a Fano), accordo con Mammarella, che ha rescisso con la Pro Vercelli, e Sini (Viterbese). Il Gubbio ha preso Bacchetti (Monopoli). Il Potenza ha chiesto Saraniti e Megelaitis al Lecce, il Picerno ha ufficializzato Vacca dalla Turris. L’Avellino è su Paponi e Marzorati della Juve Stabia. Infine, le panchine: la Vibonese è vicina all’annuncio di Modica (ex Cavese), la Vis Pesaro se non confermasse Colucci potrebbe prendere Pavan nell’ambito della collaborazione con la Samp (è il tecnico della Primavera blucerchiata).


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 
Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 
Tosoni Auto
Rete ivo
 

Ero un diciannovenne alle prime armi quando incontrai per la prima – e unica, finora – volta Fabrizio Lucchesi. Era il 30 Maggio 2015, la neonata Robur si giocava la finale di Poule Scudetto all’Helvia Recina di Macerata contro l’Akragas. Si presentò nello sgangherato box dello stadio dove facevo la cronaca, un omone affabile, misurato, distinto, era lì in rappresentanza di un imprenditore o una cordata interessati ad entrare nella Robur. Rilasciò delle dichiarazioni ai colleghi della radio, disse che faceva il tifo per il Siena e che si sarebbe seduto a tavolino con Ponte per discutere di un ingresso in società. Qualche minuto di intervista, poi ringraziamenti, strette di mano e saluti. Mi fece una bella impressione: rimasi sorpreso e incuriosito dal fatto che un dirigente sportivo dal passato così importante si interessasse anche al calcio minore. A dire il vero quell’impressione è rimasta confinata a quel giorno, perché le sue successive esperienze hanno fatto da deterrente alla sua figura.

Malgrado le sensazioni positive manifestate da Lucchesi, il dialogo con la Robur si risolve con un nulla di fatto: l’ex Presidente Ponte decide di prendere altre strade fino al passaggio di testimone ad Anna Durio. Anche Lucchesi prende altre strade, tanto che a distanza di qualche settimana sarà operativo a pochi chilometri da Siena. Il 17 Agosto 2015 diventa infatti il nuovo Presidente del Pisa, subentrando a Battini e facendo da apripista al suo socio Fabio Petroni. In quella stagione Gennaro Gattuso porta i nerazzurri in Serie B; nel mezzo però, prima di cedere il testimone, ci sono segnalazioni di Bankitalia su assegni scoperti e nuovi soci promessi da Lucchesi che non si palesano. Le frizioni Lucchesi-Petroni mettono in ginocchio la società, fino al patto di Gallarate con la mediazione di Gattuso (dove Lucchesi cede le sue quote a Petroni). L’idillio dura molto poco, poiché qualche giorno dopo Petroni sarà portato agli arresti domiciliari. Si susseguono mesi di tira e molla tra presunti acquirenti e contestazioni, poi è l’intervento risolutore dei Corrado a far uscire il Pisa dall’impasse.

Da quel momento ogni singola esperienza di Lucchesi assume contorni particolari. A cominciare da Latina, nel Gennaio 2017, dove è chiamato a fare da punto di riferimento tra squadra e società; la proprietà viene dichiarata fallita a due mesi dal suo arrivo, e a fine anno il club scompare dopo che le aste per rilevarlo vanno deserte. È il secondo fallimento in un anno a cui prende parte attivamente.

A seguire, ad inizio 2018, c’è tempo per una toccata e fuga in quel di Arezzo, dove Lucchesi insieme a Lorenzo Grassini chiede informazioni per rilevare la società (anch’essa a rischio fallimento). Non se ne farà niente, ma il duo riesce nel suo intento a stagione appena conclusa, nella vicina Lucca. Lorenzo Grassini acquista la Lucchese il 7 Giugno (atto firmato nello studio del notaio Mandarini a Siena) e ne diventa il Presidente, a Lucchesi viene affidata la carica di Direttore Generale. Durante il suo breve periodo a capo della Pantera, Grassini millanta pagamenti mai fatti e, dopo una lunga serie di promesse e rassicurazioni di vario tipo, esce di scena restituendo le quote a Moriconi. A stretto giro di posta arrivano anche le dimissioni di Lucchesi, giunto alla terza incompiuta in poco tempo.

L’ultima (?) tappa risale a pochi giorni fa. Il 3 Maggio 2019 la società Arkus Network acquista il Palermo, annunciando la nomina di Lucchesi nel consueto ruolo di DG: per lui contratto di cinque anni. “Mie esperienze pregresse negative? Non mi sembra di averne avute, mi ritengo un medico bravo che chiamano quando c’è bisogno. Qualche volta riesco a salvare il malato, altre volte no”, tranquillizza in conferenza stampa alla sua presentazione. Anche stavolta però, per il paziente non c’è speranza. Nonostante le continue rassicurazioni riguardo all’iscrizione, tra una sentenza del TAR e l’altra, il Palermo non deposita la polizza fideiussoria per l’iscrizione alla Serie B entro la deadline del 24 Giugno. Mentre il Presidente Tuttolomondo parla di intoppi telematici e Lucchesi assicura che non ci sono problemi e che è già pronto a costruire la squadra del prossimo anno, le testate italiane considerano il Palermo fuori dal calcio professionistico. Chi vivrà vedrà.

Un ex allenatore della Robur, nelle sue interviste, ripeteva sempre che nel calcio - e nella vita in generale - “è tutto scritto”. Per come sono andate le cose, forse era scritto che le strade della Robur e di Fabrizio Lucchesi non si incrociassero. Intanto lo scorso Aprile la FIGC ha istituito la Black List, per cui dirigenti o proprietari che hanno avuto responsabilità negli ultimi 5 anni e che sono stati oggetto di fallimento o revocata affiliazione non possono più far parte del mondo del calcio. Che sia già scritto anche il futuro di Lucchesi? (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Fumata bianca in arrivo per quanto riguarda la panchina della Robur Siena. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione il club toscano avrebbe trovato l'accordo con Alessandro Dal Canto, allenatore che lo scorso anno ha guidato l'Arezzo. Prima dell'ufficialità del nuovo legame Dal Canto dovrà risolvere il suo attuale contratto con il club amaranto atteso entro la giornata di sabato.

 

Fonte: TMW

 
Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Quattro arbitri della C.A.N. Pro sono stati promossi in C.A.N. B e sono:
Ivan Robilotta di Sala Consilina
Simone Sozza di Seregno
Giacomo Camplone di Pescara
Giovanni Ayroldi di Molfetta

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Sartini Siena