Incontro in Comune: il sindaco Bruno Valentini

Si è svolto questo pomeriggio in comune un incontro tra una delegazione di tifosi bianconeri e il sindaco Bruno Valentini (presente anche l’assessore allo sport Leonardo Tafani). Un incontro, di circa un’ora e mezzo, programmato già da qualche tempo ma che, visto il precedente summit tra la tifoseria e il presidente della Robur Siena Antonio Ponte e le dichiarazioni rilasciate dal patron bianconero alla stampa nei giorni precedenti, si è rivelato più che mai prezioso per fare il punto della situazione. “Come sempre i tifosi del Siena hanno dimostrato tutto il loro attaccamento alla squadra – ha spiegato il sindaco Bruno Valentini -. E sono molto soddisfatti per i risultati che la squadra sta ottenendo nonostante le difficoltà con cui è stata costruita e il bel gioco espresso.  Il loro timore è quello di ricadere di nuovo in uno psicodramma, come l’anno scorso, di ritrovarsi ancora sul baratro della paura. Riconosciamo a Ponte tutto quello che ha fatto, ma siamo rimasti sconcertati per una nube sul futuro che non ci aspettavamo tenendo conto dei programmi presentati e dei progetti delineati. Tutto potevamo aspettarci che dei dubbi sul futuro della società. Questo può essere anche il frutto di un momento delicato: Ponte sta cercando alleati in città e spero che possa trovarne, perché la Robur Siena abbia nuovi soci; noi siamo convinti che ci siano tutti i presupposti perché la città possa essere riconoscente a quanto fatto e che il Siena trovi una sua stabilità”. Stabilità, la parola chiave. “Il nodo della questione non è il rifacimento dello stadio, ma una stabilità economica della società che le permetta di andare avanti con le proprie gambe – ha proseguito Valentini -. Ho dato a Ponte e a Hellmich la garanzia che siamo disponibili a compiere insieme un percorso serio, ma urbanisticamente compatibile con le prescrizioni già dettate. Saremmo disposti a divenire il laboratorio di una legge di cui in tanti parlano, ma di cui pochi hanno usufruito. Disponibili alla possibilità di un grande investimento. Ma la stabilità societaria è prodotto del risultato sportivo ed esula dalla questione stadio. Oggi dobbiamo ragionare sul presente, e dare più possibile tranquillità a questa squadra che sta primeggiando in campionato e sta lottando per riportare il nome di Siena dove merita. Chiederò al più presto un incontro con il presidente Ponte”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line