Il Tirreno: Danesi carica la squadra “Nessun regalo al Siena”

«Daremo battaglia sino alla fine». Così il tecnico della Massese carica la sua squadra alla vigilia del big match di domani agli Oliveti contro il Siena. Un match importantissimo soprattutto per la squadra di Morgia che dovrà vincere per portare a casa la promozione in Lega pro, tuttavia, le zebre non sono intenzionate a fare da comparsa. «Nella vita ho sempre combattuto con tutte le mie forze contro quelli che potevano apparire furbetti o raccomandati – ha ribadito Danesi – e credo che ognuno debba raggiungere i propri obiettivi contando solo sulle sue forze quindi anche i tifosi del Siena apprezzeranno il fatto che la Massese affronterà i loro beniamini con il massimo dell'impegno. È bene che sul campo trionfi chi merita, senza che nessuno regali nulla, non è certo nostra intenzione partecipare alla farsa delle motivazioni, perché mi sentirei anch'io di appartenere alla categoria dei figli di o dei raccomandati o dei furbetti. I ragazzi dovranno scendere in campo a muso duro dimostrando il loro valore, se il Siena, come ha dimostrato nel corso della stagione, sarà più forte di noi saremo i primi a farle i complimenti perché avrà vinto una partita vera».

La partita sarà seguita da una grande cornice di pubblico tanto che in sola mezza giornata di prevendita a Siena sono stati venduti circa 600 biglietti. «Questa partita – dice il trainer bianconero – è il giusto coronamento alla stagione esaltante fatta dalla Massese con un girone di ritorno nel quale abbiamo fatto più punti di tutti senza dimenticare di essere stata l'unica squadra ad aver vinto proprio a Siena, oltre ad aver combattuto alla pari con le corazzate del girone senza aver a disposizione un budget faraonico, quindi ci sono mille motivi per dare ulteriore risalto a questa cavalcata. La gratificazione più grande è poter chiudere la stagione dinanzi ad una grande cornice di pubblico, magari con un pizzico di diligenza in più poteva esserci anche la Massese a giocarsi la promozione; così non è stato e cercheremo di lavorare affinchè ciò avvenga in tempi brevi». Con la stagione che si avvia verso i titoli di coda, cominciano pure le prime voci di mercato con Danesi stesso che è stato accostato a diverse società di Lega pro come Mantova, Albinoleffe e la stessa Carrarese. «Al momento non penso a queste cose – conclude Danesi – sto aspettando di incontrarmi con il presidente per stabilire un programma, entro il termine della prossima settimana ci saranno risposte più concrete". Intanto si cerca di recuperare gli acciaccati: Rosaia, Anedda e Aliboni resteranno in dubbio sino all'ultimo, mentre non ci saranno lo squalificato Fusco e l'infortunato Ferrante. (Alessandro Tabarrani)

Fonte: Il Tirreno