Il sogno di Maccarone: “La A con l’Empoli. Che bravo Rugani”

"Stiamo facendo una grande annata, oltre le aspettative -spiega Big Mac a Tuttomercatoweb.com. Non è facile riconfermarsi dopo la rimonta dell'anno scorso. Abbiamo fatto un ottimo girone d'andata, poi nel ritorno siamo andati peggio ma solo in quanto a risultati, non a livello di gioco".

Adesso Padova, Siena e Avellino: un trittico bello tosto.
"Sono toste come le altre in questa B: è una stagione dove si fa fatica con tutti, per vincere devi sempre dare il meglio di te stesso. Son tutti campi duri, il ritorno poi è difficile perché i punti sono pesanti".

Punti di forza e punti deboli: segnate tanto, ma segnate solo voi due.
"Siamo davanti e il nostro compito è segnare, anche se è più Ciccio goleador rispetto a me. Però alla base c'è il lavoro di tutti, se segnamo vuol dire che dietro la squadra funziona. Forse mancano i gol da dietro, a inizio anno li facevamo più spesso ma torneranno".

A proposito di difesa: gioca un certo Rugani, tra i talenti emergenti del calcio italiano.
"E' un ragazzo stupendo, un professionista esemplare. E' difficile aspettarselo alla sua età: si è confermato da inizio stagione a questo livello. Viene sempre mezz'ora prima agli allenamenti per migliorarsi tecnicamente. Non è certo da tutti…".

Scopriamo le carte: obiettivo A?
"L'obiettivo è quello. Non abbiamo obblighi, i piani della società sono altri ma siamo consapevoli di potercela fare. E' un obiettivo importante per tutti: per tanti può cambiare la carriera. Per i giovani è il cambio di futuro, per me e Tavano vorrebbe dire finire la carriera nel migliore dei modi. Voglio la A con l'Empoli, l'ho conquistata nel 2002 e sono andato in Inghilterra. Adesso sogno la A e poi vorrei finir la carriera qui, anche se c'è una mezza promessa col Prato per l'ultimo anno".

Fonte: tuttomercatoweb.com