Il Siena punta all’Est, ma le regole della FIGC sono molto chiare

 

Che il Siena guardi al mercato dell’Est è ormai palese e la notizia anticipata dal FOL dell’arrivo in prova di tre calciatori, ne è la prova. I piani della società, per ora non ancora dichiarati, sembrerebbero rivolgersi almeno in parte verso l’Est Europa, ma non sarà così facile perché la FIGC ha posto dei paletti abbastanza rigidi per quanto riguarda la serie C. ben diversi dalla serie D. Il comunicato ufficiale 239/L pubblicato l’11 giugno è molto chiaro:

“  Le società che disputeranno nella stagione sportiva 2021/2022 il Campionato Serie C non potranno tesserare calciatori professionisti cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E. provenienti dall’estero, né tesserare con lo status di professionista calciatori di detti paesi già tesserati in Italia con status diverso da quello di professionista, fatta eccezione per le società neo promosse in Serie C che potranno stipulare contratto da professionista con i calciatori dilettanti di detti paesi, già per esse tesserati nella stagione sportiva 2020/2021.”

In base a questo comunicato potranno essere tesserati giocatori provenienti dall’Estonia, Lituania, Lettonia, Polonia, Repubblica Ceka, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, Bulgaria, Romania e Croazia, oppure giocatori anche di altri paesi dell’Est Europa, ma con passaporto comunitario.

Fonte: FOL