Il Siena ha presentato ricorso contro la squalifica di Firenze

La società bianconera ha presentato ricorso per le due giornate di squalifica inflitte a Marco Firenze, espulso dalla panchina, in Cremonese-Siena.

Nelle comunicazione del Giudice Sportivo si dice: “comportamento offensivo verso l’arbitro”, ma in realtà il giocatore si stava rivolgendo ad un giocatore grigiorosso.

Il ricorso è stato affidato all’avvocato Massimo Carignani. Queste le sue dichiarazioni rilasciate a La Nazione: “Le possibilità che venga accolto sono molto scarse, ma era un atto da compiere anche nel rispetto del ragazzo, che non è certo un mangia arbitri e non deve passare da tale. La scaramuccia c’è stata, in un momento particolarmente concitato, con un giocatore della Cremonese che stava perdendo tempo, con la partita alle battute finali e la sua squadra in vantaggio per 1-0”.

Fonte: Fol