Il Siena guarda al futuro: a breve sarà tempo di rinnovi

Un occhio al presente, com’è giusto che sia, e due al futuro per il Siena che deve programmare in anticipo la prossima stagione. Tra qualche tempo, probabilmente tra fine mese ed aprile, sarà tempo di discutere di conferme e rinnovi, trattenendo così uno zoccolo duro a cui aggiungere altri innesti. Un ragionamento che va fatto al di là della categoria. Se la Serie C diretta, vuoi per l’inarrestabile marcia del Trastevere e soprattutto per le scelleratezze del mese di follia (e non solo) targato Gevorkyan, è un miraggio, quella via playoff e conseguente ripescaggio sembra l’unica via percorribile. Un processo non scontato, ma nemmeno troppo improbabile. Un po’ come successo a Modena e Reggiana appena due anni fa.

Le riunioni inizieranno, ovviamente, da mister Gilardino, a cui seguiranno poi gli under di maggior prospettiva e gli over. Nella lista dei giovani che si proverà a confermare ecco i vari Bani (1999, sarà over dalla prossima stagione), Farcas, Carminati, Martina, Haruna (2000), Gragnoli (2001) e Mignani (2002). Potrebbe essere confermato anche Sare, centrocampista classe 2001 per cui si dovrà trovare l’accordo con la SPAL proprietaria del cartellino. Valutazioni verranno fatte anche sugli altri ragazzi in rosa, tra cui l’ultimo arrivato Pavlak (2002), tutti di proprietà ad eccezione del soprascritto Sare e del terzino destro De Angelis giunto in prestito secco dal Cosenza.

Un chiaro segnale del pensiero rivolto al futuro sono anche le varie risoluzioni, a partire da Krusnauskas, Mahmudov e Zulpa, tutti e tre voluti dalla passata gestione societaria, fino ad arrivare a chi ha trovato meno spazio (sono attesi gli addii di Sette e Bedetti) e infine allo sfortunato Crocchianti. Il difensore lascerà Siena per curarsi e rimettersi in sesto, tornando eventualmente a disposizione qualora riesca a mettersi definitivamente alle spalle i problemi che lo tormentano.

(Giacomo Principato)

Fonte: Fol