Il Siena Femminile sconfitto nel derby di Firenze

FIRENZE PRIMADONNA – SIENA CF: 2 – 0 (2 – 0)

FIRENZE: Leoni, Pitzus, Guagni, Bruno, Benucci (61’ Peruzzi), Patu, Parrini, Orlandi, Crespi, Binazzi (75’ Abati), Anaclerio (47’ Linari). A DISPOSIZIONE: Strada, Magni. ALL: Ciolli.
SIENA CF: Mazzola, Saravalle, Pecorelli, Gurgugli (46’ Pecchia), Frizza, Crescioli (80’ Nardi), Catastini, Santacroce (85’ Ghilli), Ceci, Fambrini, Migliorini. A DISPOSIZIONE: Falorni. ALL: Montanelli.
ARBITRO: Sig. Cinelli di Pistoia. Assistenti: Sig. Mazzoni e Sig. ra Benvenuto di Prato.
RETI: 35’ Patu, 43’ Guagni.
NOTE: Angoli: 7 – 0 per il Firenze; Ammonite: nessuna. Espulse: nessuna. Recupero 2’ (1’ + 1’).
FIRENZE – Nella penultima giornata del campionato di A2, il Siena esce sconfitto dal derby contro il Firenze. Le viola – già matematicamente promosse in serie A – festeggiano il risultato meritatamente raggiunto, mentre le bianconere infilano la quinta sconfitta consecutiva, confermando la sensazione che, con la salvezza già in tasca, questo campionato non abbia più molto da offrire. Le ragazze di mister Montanelli devono arrendersi al momento di grande forma del Firenze che è certamente un’ottima squadra, ben organizzata e con individualità molto spiccate.

Per il Siena si chiude, così, il mini-girone infernale che ha visto la squadra scontrarsi, nel finale di campionato, con le prime quattro squadre in classifica.   La cronaca dell’incontro sta tutta nel primo tempo; il Firenze costruisce, il Siena si difende bene tanto che il doppio vantaggio arriva su calci piazzati. Al 35’ Patu insacca di testa un calcio d’angolo; al 42’ un ottimo intervento di Mazzola sventa il grande diagonale di Guagni. Un minuto più tardi il portiere senese fa un altro miracolo su Patu, ma sul conseguente calcio d’angolo è Guagni a trovare il colpo vincente del 2-0. La partita, sostanzialmente, finisce qui. Nella ripresa le padrone di casa rallentano e il Siena prova a spingere, creando gioco senza però, riuscire a sfondare. L’azione più pericolosa arriva al 66’ con una grande incursione di Ceci: la sua palla attraversa tutta l’area di rigore, ma nessuno arriva per la deviazione finale. Allo scadere, poi, si vede un bel triangolo bianconero tra Ceci, Fambrini e Migliorini con quest’ultima che spara fuori. Adesso c’è spazio per l’ultimo atto del torneo che, con le posizioni di alta classifica ormai stabilite e l’Olbia già matematicamente retrocesso, sarà poco più di una passerella. Il Siena chiuderà domenica prossima in casa (Cerchiaia, ore 15), ospitando proprio il fanalino di coda.