Il Siena Femminile perde in casa ma può festeggiare la salvezza

SIENA CF – FRANCAVILLA: 0 – 2 (0 – 2)

SIENA CF: Mazzola, Bianchini, Catastini, Pecorelli, Saravalle, Frizza, Santacroce, Pecchia (49’ Ceci), Ballotti (62’ Nardi), Fambrini, Migliorini. A DISPOSIZIONE: Falorni, Crescioli, Ghilli, Gurgugli. ALL: Montanelli.   FRANCAVILLA: Mariano, Villani (85’ Trotta), Aloe, Lacalaprice, Caputo, Morra, Pinto (46’ Colasuonno), Ferella, Gencarelli (70’ Preite), Fiorella, Sergi. A DISPOSIZIONE: Citta, Dicorato, Groniglia. ALL: De Bellis.   ARBITRO: Sig. Lopriato di Perugia. Assistenti: Sig. Casale e Sig. Peirce di Siena. RETI: 8’ e 32’ Sergi. NOTE: Calci d’angolo: 5 – 3 per il Siena; Ammonite: 33’ Villani, 80’ Ceci, 86’ Frizza. Espulse: nessuna. Recupero 3’ (1’ + 2’).   SIENA – Continua il momento buio del Siena che infila la terza sconfitta consecutiva, incassando un 2-0 casalingo contro il Francavilla. Le bianconere sembrano ormai la brutta copia di se stesse e mancano probabilmente dei giusti stimoli, in un campionato che volge alla conclusione e al quale, ormai, c’è ben poco da chiedere. La nota positiva arriva dal fondo della classifica, dove la sconfitta di Olbia e Pisa condanna le due compagini a giocarsi la retrocessione, mettendo definitivamente al sicuro tutte le altre, Siena compreso. Anche in testa le posizioni sono ormai chiare: Upea Orlandia e Firenze volano in serie A, le altre restano a guardare. In campo, mister Montanelli deve rinunciare a Ricci – ormai fuori fino alla fine della stagione per un problema al ginocchio – ma soprattutto vede mancare il carattere delle sue ragazze che regalano alle avversarie tutto il primo tempo. Il Francavilla, da parte sua, si conferma una bella squadra, gioca un buon calcio e si impone – almeno nei primi 45 minuti – sul piano dell’organizzazione. Il primo guizzo della gara è bianconero: al 7’ Migliorini scende sulla sinistra, mette in mezzo dove Ballotti calcia sul difensore e Fambrini è anticipata da Mariano che le impedisce il tap-in. Sulla ripartenza arriva il vantaggio ospite: Villani apre benissimo il campo, al limite dell’area Gencarelli tocca per Sergi che, con un pallonetto, scavalca un’uscita indecisa di Mazzola. Al 32’ un’altra indecisione della difesa – stavolta con Pecorelli – libera la stessa Sergi che, con un bel diagonale, raddoppia. Due minuti più tardi Fambrini calcia al volo una ribattuta in mischia da calcio d’angolo, ma la palla è alta. Il primo tempo è una supremazia pugliese. La migliore occasione bianconera arriva al 37’ quando Migliorini scende sulla sinistra e mette in mezzo per Ballotti che calcia male; Fambrini recupera palla e serve Pecchia che prova la botta la volo, ma il suo diagonale esce di un soffio. Nella ripresa le ospiti calano e il Siena sembra crederci; l’ingresso della giovane Ceci sulla fascia destra dà aria alla manovra bianconera. E’ lei a innescare una bella giocata, al 60’, pescando Migliorini che calcia sul portiere; sulla ribattuta ci provano prima Ballotti, poi ancora Ceci, ma Mariano si salva in angolo. Sugli sviluppi del corner, il colpo di testa di Saravalle sfiora il palo. Cinque minuti più tardi, si vede ancora Migliorini che scatta sul filo del fuorigioco e serve Ceci, ma il suo colpo di testa è alto. All’85’ è di nuovo la numero 11 a servire un ottimo pallone per Fambrini, ma il capitano ha fretta e spara fuori un bel diagonale. Nel complesso, il Siena fa fatica ad organizzare il gioco a centrocampo e sembra incapace di giocare il buon calcio che aveva contraddistinto, ad esempio, la gara di andata a Francavilla. Domenica prossima le bianconere saranno in trasferta a Firenze, per il sentito derby contro le viola che – con la vittoria di oggi a Jesi – possono già festeggiare la matematica promozione. Il Siena, in compenso, manda in archivio la comoda salvezza – che in ogni caso era l’obiettivo stagionale – seppur con rammarico per aver lasciato sul campo tanti punti abbordabili. Fonte: Siena Calcio Femminile