Il Siena Calcio Femminile, in superiorità numerica, cede il derby alla Grifo Perugia

SIENA CF – GRIFO PERUGIA: 1 – 2 (1 – 2)

SIENA CF: Mazzola, Pecorelli, Catastini, Santacroce (63’ Crescioli), Saravalle, Frizza, Ricci, Pecchia (38’ Ballotti), Ceci (75’ Benke), Fambrini, Migliorini. A DISPOSIZIONE: Falorni, Carniani, Nardi, Gurgugli. ALL: Montanelli.   GRIFO PERUGIA: Roscini, Maddaleni, Cianci, Fiorucci, Parise, Bianchi, Natalizi, Pederzoli, Mortolini (75’ Spapperi), Costantini (51’ Bordellini), Pugnali (85’ Di Camillo Giulia). A DISPOSIZIONE: Cucchiarini, Di Camillo Giada, Lorenzini. ALL: Scapicchi.   ARBITRO: Sig. Pagliardini di Arezzo. Assistenti: Sig. Rugi e Sig. Casini di Siena. RETI: 3’ Mortolini (R), 23’ Pugnali, 43’ Migliorini. NOTE: Calci d’angolo: 7 – 1 per il Siena. Ammonite: 20’ Maddaleni, 60’ Saravalle, 83’ Parise. Espulse: 24’ Maddaleni. Recupero 6’ (1’ + 5’).   SIENA – Se fino a poco tempo fa gli occhi guardavano avanti verso obiettivi clamorosi e inaspettati, adesso lo sguardo del Siena Calcio Femminile deve voltarsi indietro perché, alle spalle della squadra bianconera, gli inseguitori arrivano di gran carriera. La zona retrocessione è ancora lontana, certo, ma Jesina e Ariete si avvicinano e qualcosa si è inceppato nell’ingranaggio. L’intenso finale di campionato inizia, per la formazione di mister Montanelli, nel peggiore dei modi: le senesi cedono il derby alla Grifo Perugia, nonostante i 70 minuti giocati in superiorità numerica e confermano un momento davvero storto. Con la formazione praticamente al completo – dell’11 titolare solo Bianchini è fuori per squalifica – il Siena dimentica nello spogliatoio il carattere, regalando alle avversarie gran parte del primo tempo e due gol di vantaggio. Nella ripresa, le bianconere si svegliano e lottano, hanno parecchie occasioni, ma ormai la gara si è incanalata nel verso sbagliato. Dopo solo tre minuti il Siena si complica la vita: fallo di mano nettissimo di Frizza e rigore di Mortolini. Mazzola intuisce, ma non basta. All’8, bella azione di Ceci per Fambrini che mette in mezzo, ma Migliorini e Ricci si danno fastidio. Un minuto dopo Pecchia spara sul portiere. Al 13’ è ancora la giovanissima Ceci a chiedere il triangolo al capitano e a servire Ricci che, di testa, tocca alto. Alla seconda occasione, in compenso, la Grifo raddoppia: al 23’, su una ripartenza dalla difesa, Pugnali scatta sul filo del fuorigioco, scarta Mazzola in uscita e segna con un bel pallonetto all’incrocio. Il Siena è stordito. Maddaleni si fa inspiegabilmente espellere a centrocampo, Ricci va a segno ma il guardalinee annulla per fuorigioco. Al 29’ un grande intervento di Mazzola sventa il 3-0 su un diagonale insidioso di Mortolini, lasciata sola in area per un’incomprensione tra Saravalle e Catastini. Le bianconere sono quasi irriconoscibili. Montanelli butta nella mischia Ballotti per sfruttare la superiorità numerica, ma è Migliorini a metterci una pezza quando, al 43’, fa tutto da sola e trova l’eurogol all’incrocio, accorciando le distanze.  Nella ripresa il Siena sembra più determinato e dopo soli cinque minuti sfiora il pareggio, ma il tiro di Ballotti si stampa sulla traversa. La Grifo sente la stanchezza e cala d’intensità. Al 56’ Ballotti serve Ceci che scende sulla fascia destra e mette in mezzo un pallone splendido, Ricci ha troppa fretta, si coordina bene ma spara sul portiere. Il Siena inizia ad assediare la porta difesa da Roscini, ma la giornata è storta e il pallone non vuole entrare. Al 65’ Migliorini serve al centro Ballotti che non arriva; al 75’ è la stessa Migliorini a calciare una buona punizione ma Roscini blocca in due tempi. Al 79’ il colpo di testa di Ricci, su calcio d’angolo, esce di un soffio. L’assedio si spegne dopo cinque minuti di recupero quando, sull’ennesimo corner, il pallone schizza al limite dell’area e Fambrini tenta di ribattere al volo. Il suo diagonale è di poco alto e il match si chiude con la vittoria della Grifo. Un risultato che per il Siena brucia, non solo per la classifica e per l’intensità emotiva del derby “delle ex”, ma soprattutto sul piano del carattere. Mercoledì, in turno infrasettimanale, le bianconere voleranno a Capo d’Orlando per recuperare la gara rinviata, domenica scorsa, a causa del blocco aereo. Sarà l’occasione per dimostrare che la squadra ha ancora voglia di lottare e che il campionato non è finito.  
8 GIORNATA RITORNO PROSSIMO TURNO
ARIETE CALCIO PISA CF 2 – 0 GRIFO PERUGIA OLBIA
FIRENZE A.S.D. NAPOLI 1 – 1 JESINA FEMM FIRENZE A.S.D.
OLBIA ORISTANO 0 – 1 ORISTANO ARIETE CALCIO
SIENA CF GRIFO PERUGIA 1 – 2 SIENA CF VIS FRANCAVILLA
VIS FRANCAVILLA JESINA FEMM 3 – 1 UPEA ORLANDIA PISA CF
RIPOSA: UPEA ORLANDIA RIPOSA: NAPOLI
CLASSIFICA PT G V N P RF RS DR
UPEA ORLANDIA 9 39 16 12 3 1 47 18 + 29
FIRENZE ASD 34 16 10 4 2 39 13 + 26
CARPISA YAMAMAY NAPOLI 32 17 8 5 3 39 20 + 19
VIS FRANCAVILLA FONTANA 28 17 7 7 3 31 19 + 12
GRIFO PERUGIA 27 17 7 6 4 30 23 + 7
SIENA CALCIO FEMMINILE 20 16 5 5 6 18 20 – 2
JESINA FEMMINILE 19 18 5 4 9 18 29 – 11
ARIETE CALCIO 18 17 5 3 9 25 38 – 13
ALLSYSTEMSERVICE ORISTANO 16 18 4 4 10 22 49 – 27
PISA CALCIO FEMMINILE 12 16 3 3 10 12 28 – 16
OLBIA CALCIO FEMMINILE 8 16 2 2 12 17 41 – 24

Fonte: Siena Calcio Femminile