Il “se” e il “ma”………

Ho letto, lontano da Siena, le dichiarazioni di Galli e di Ceccarelli e le ho trovate fuori luogo.

Non perché metta in dubbio la concretezza della loro offerta, che non conosco, ma perché il momento storico richiedeva un intervento più deciso, più convinto.

Pur rispettando il tentativo dei tanti che si sono affacciati nella stanza di Bruno Valentini, credo che la scelta effettuata dal sindaco di Siena sia stata indirizzata verso chi, nel momento della decisione, si è presentato con un bell’assegno, quello che la Lega di Serie D aspettava per dare l’ok unitamente ad un progetto credibile e attuabile. Il rinvio della decisione da venerdi 25 u.s a mercoledi 30 va letto nell’ottica di un ulteriore possibilità data a tutti i pretendenti e quindi alla rinascita della Robur.

Antonio Ponte l’ha fatto ed è giusto che il nuovo Siena riparta da lui che, dopo 14 anni, ci ha messo faccia, convinzione e soldi.

Ritornare sul passato e ripercorrere le strade che hanno portato alla scelta del sindaco Valentini è un esercizio fine a se stesso che, sinceramente, credo interessi a pochi o nessuno. Il “se” e il “ma” è il paradiso dei………..a voi il compito di finire il detto senese. (Nicnat)

Fonte: Fedelissimo Online