Il prossimo avversario: La Triestina

Torna in casa la Robur dopo la bella vittoria di Modena. E si torna al Rastrello per riscattarsi dopo la brutta sconfitta di dieci giorni fa contro il Modena. La Triestina di scena domani al Franchi viaggia nei bassifondi della classifica e verrà a Siena alla ricerca di punti salvezza. Penultimi con 27 punti i biancorossi lotteranno fino all’ultimo per evitare la retrocessione e dopo una partenza discreta hanno rallentato notevolmente.  Come tutte le squadre che si sono presentate al cospetto dei bianconeri gli alabardati tireranno fuori il massimo delle proprie forze e memori dell’impresa del Piacenza proveranno ad emulare la squadra di Madonna. Passando alla formazione che potremmo vedere sul terreno del Franchi domani sera Salvioni si dovrebbe presentare con un 4-4-2 molto coperto e mirato a chiudere ogni varco che potrebbe trasformarsi addirittura in un 4-4-1-1. In porta troveremo Colombo, mentre la difesa dovrebbe essere composta dall’ex  Malagò,  Longhi Cottafava e D’Ambrosio, a centrocampo i centrali saranno Gissi e Dettori mentre sulle corsie esterne spazio a Miramontes ed Antonelli Agomeri. Davanti fuori lo squalificato Testini, Marchi dovrebbe essere affiancato, o meglio supportato da Taddei che potrebbe agire tra le due linee.
Gli alabardati arriveranno in Toscana con la consapevolezza di giocare contro una big del campionato e ben sapendo di quanto sarà dura per loro. E allora forza bianconeri, senza sottovalutare niente, facciamo capire fin da subito che il Franchi è un fortino e Piacenza è stato solo uno spiacevole episodio. Le rivali corrono e non aspettano chi rallenta e da domani sera più che mai è il momento di cambiare marcia e mettere insieme una bella serie di risultati utili. (Luca Casamonti)
Fonte: Fedelissimo online