Il prossimo avversario: il Lanciano

Il modulo è praticamente identico a quello della Robur (4-3-3), eppure il Lanciano, la vera sorpresa della serie B Eurobet, ha incassato poco più di un terzo delle reti prese dai bianconeri (6 contro 17). La stabilità difensiva è uno dei tanti segreti di una società sportiva che assomiglia ad una piccola azienda di famiglia in una cittadina abruzzese che non fa neanche provincia. Il padre, Franco Maio, industriale nel ramo smaltimento-rifiuti, recuperò la storica denominazione “Virtus Lanciano” dopo il fallimento del 2008 e delegò gli oneri ai suoi due figli: Guglielmo divenne vicepresidente e amministratore delegato, Valentina (sposata con l’attaccante Manuel Turchi) presidente a tutti gli effetti. La squadra partecipa a tre campionati di Lega Pro, poi nel 2011-2012, con D’Aversa capitano e Pavoletti in attacco, supera ai playoff Siracusa e Trapani e per la prima volta in assoluto accede alla serie B. Dopo una salvezza agguantata solo all’ultima giornata, quest’anno accade l’inverosimile. Venticinque punti che valgono il primato in solitaria, la miglior difesa del torneo e un’imbattibilità caduta solo sette giorni fa a Modena per un gol in fuorigioco di Babacar. Tra gli artefici del miracolo c’è Marco Baroni, che a Siena sfiorò il titolo con la Primavera di Larrondo e Giannetti prima di esordire fugacemente in Serie A. L’unico neo del 4-3-3 di Baroni, paradossalmente, è proprio l’attacco, che ha prodotto appena 14 reti e fatica a trovare un goleador: ad improvvisarsi capocannoniere, al momento, è il difensore centrale Amenta, a segno tre volte su calcio piazzato, lo schema preferito degli abruzzesi per sfruttare al meglio le qualità tecniche di Carlo Mammarella, terzino di spinta ma dal piede morbido e costante. In porta c’è Sepe, classe ’92 in prestito da Napoli. Il quartetto difensivo, oltre ai veterani Amenta e Mammarella, è completato da Troest e De Col. Paghera, Minotti e Casarini (è del Bologna) formano un centrocampo giovanissimo, con Di Cecco e Buchel (di proprietà del Siena) possibili sostituti. Davanti probabile l’inserimento dell’esperto Plasmati, dato che Falcinelli, centravanti di ruolo, è stato fermato dal giudice sportivo. Le ali dovrebbero essere Piccolo e Thiam, con Turchi e Gatto pronti ad entrare a gara in corso. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo online