Il presidente Ponte: “Il mio sogno è un nuovo record di abbonati”

"Sono più che soddisfatto di questo Siena". Parola di Antonio Ponte che domani sarà a bordo campo per la seconda amichevole bianconera.

Presidente, qual è il punto della situazione?
"Che stiamo lavorando senza sosta per costruire una stagione dove vogliamo essere protagonisti. Sono molto soddisfatto di quello che abbiamo fatto fino ad oggi, anche del coraggio di certe scelte. Siamo riusciti a mettere insieme un grande staff tecnico, un pool di dirigenti capitani da Giuseppe Materazzi che sta facendo un rilevante lavoro sul mercato e una rosa che piano piano sta crescendo. Ritengo fondamentale, in particolare, la scelta di Atzori che è un allenatore di esperienza, da categoria superiore che qui vorrà dare una svolta".

Cosa ci sarà da aspettarsi dalle prossime settimane?
"Sicuramente altri due o tre ingaggi di alto valore. Ma li farei-no a fine mercato, vogliamo restare con i piedi per terra, ma non nascondo che la rosa sarà ampliata".

In quale ruolo?
"Attacco e centrocampo, ma di più non posso dire. Fare i nomi adesso è sbagliato, ma siamo vigili sul mercato e al momento giusto opereremo. Intanto godiamoci l'arrivo di Salvatore Burrai che sarà il nostro leader di centrocampo. E chissà se dai giocatori che abbiamo in prova non verrà fuori qualche sorpresa".

L'obiettivo della Robur è la salvezza, forse lo dite per scaramanzia?
"No, è la salvezza il nostro obiettivo perchè mantenere la categoria vuol dire tantissimo. Certamente le risposte verranno dal campo e a dicembre potremo riparlarne. Non voglio fare proclami, mi limito a dire soltanto che scenderemo in campo perla salvezza, poi vedremo se sorprenderemo la piazza come abbiamo fatto lo scorso anno".

A che punto è la trattativa con Vergassola?
"Ci troveremo presto, appena rientrerà dalle vacanze. Dobbiamo parlare e discutere sul suo futuro, non possiamo improvvisare niente. Ritengo che Simone possa svolgere diversi ruoli all'interno della società, la sua esperienza e la sua professionalità saranno rilevanti per noi. Dovremo trovare soltanto il ruolo giusto".

È riuscito a ricucire con i tifosi che la contestavano?
"Credo di sì o almeno spero che con il lavoro che sto portando avanti di aver dimostrato che sto facendo le cose sul serio, che abbiamo un progetto importante. In molti sono dispiaciuti per le mancate conferme dello staff tecnico e dei giocatori dello scorso anno. Anche io me ne sono dispiaciuto, ma dovevo fare delle scelte e prendere decisioni per il futuro. Ritengo di aver fatto la cosa giusta, pur nel ri spetto e nella riconoscenza che avrò sempre verso i nostri ex tesserati".

La campagna abbonamenti?
"La annunceremo la prossima settimana, siamo andati ancora una volta incontro ai nostri meravigliosi tifosi. Il Siena e la società hanno bisogno di sostegno, senza i nostri sostenitori non potremo andare avanti. Per questo il nostro obiettivo è superare il numero degli abbonati dello scorso anno".

Sul campo di allenamento è vero che state valutando altre ipotesi rispetto a Castellina Scalo?
"Non faccio nomi, dico soltanto che abbiamo tre opzioni che stiamo valutando. Anche in questo caso la settimana prossima comunicheremo con chi avremo fatto l'accordo e quale sarà il campo di allenamento della Robur Siena”.

Fonte: Il Corriere di Siena