Il Pontedera è salvo e guarda interessato alla zona playoff. Ma i granata non vincono da sette turni

Negli ultimi anni è sempre stata la bestia nera della Robur e la tradizione è stata confermata anche nella gara d’andata, che costò la panchina a Massimiliano Maddaloni. Cambiano gli avversari, mutano i gironi ma il Pontedera resta sempre una certezza di questo campionato. Anche quest’anno non ha fatto eccezione, dal momento che la compagine granata ha messo in sicurezza la permanenza in categoria con diverse giornate di anticipo. Esercizio mai scontato né tantomeno banale, tenuto conto del budget e dell’età media della squadra, sempre tra le più basse del girone.

Il fattore che più di ogni altro agevola i piani della formazione della Valdera è la continuità, termine abusato a livello di Serie C ma che calza bene con quanto saputo fare nell’ultima decade dai granata. Perni del progetto il direttore generale e deus ex machina Paolo Giovannini e mister Ivan Maraia, che ormai viaggiano in sintonia all’interno di un meccanismo perfettamente rodato che ha portato il Pontedera a valorizzare e lanciare a livelli più alti un numero veramente significativo di calciatori, giovani e non.

I granata non vincono dallo scorso 27 febbraio (2-0 al Cesena) ma hanno ancora grandi possibilità di accedere alla post-season dal momento che la zona playoff dista solo un punto. Contro la Robur Maraia deve rinunciare allo squalificato Foglia, mentre è in dubbio Benedetti uscito anzitempo contro il Teramo. Per buona parte del girone di ritorno i granata hanno dovuto fare anche a meno di Caponi, che a fine gennaio ha dovuto sospendere l’attività calcistica per sottoporsi ad ulteriori accertamenti dopo essere guarito dal Covid. Lo storico capitano granata è però tornato prima del previsto e contro la Robur sarà a disposizione dopo aver scontato un turno di squalifica.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Melgrati; Matteucci, Espeche, Bakayoko; Perretta, Barba, Caponi, Catanese, Milani; Magnaghi, Mutton.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol – Foto: Facebook U.S. Città di Pontedera