IL PAREGGIO E’ SERVITO

 

La ROBUR impatta con il BOLOGNA incasellando un punticino che, complice la sconfitta del LECCE, porta a +8 il vantaggio sulla zona rossa.

Non è stata certo una partita combattuta a tutto campo con coltellate e maligni colpi di cannone, ma un cinico incontro mirato prevalentemente al non farsi male.

Un gagliardo primo tempo fatto di fitte azioni ubriacanti e palle filtranti a go go, finisce praticamente già al fischio iniziale.

La ripresa inizia con un imprevisto scossone: DESTRO (VOTO 7) insacca in mischia il suo decimo goal stagionale facendo esultare gli increduli tifosi bianconeri.

Ma quando ormai tutti si stavano chiedendo quanto sarebbe durato l’insolito vantaggio, ecco che l’atteso maggiordomo si presenta puntuale in campo servendo agli ospiti l’attesa portata: una punizione del mostruoso DIAMANTI (VOTO 6) viene maldestramente smanacciata da BRKIC e finisce in rete.

Partita finita e tutti a casa.

 A quattro giornate dalla fine il SIENA è sempre più vicino ad abbattere il proprio record di punti nella massima serie, incorniciando così una stagione da ricordare come la migliore in assoluto per la storia della ROBUR.

Domenica arriva il MILAN in piena corsa scudetto. Quasi sicuramente arriverà armato di arbitro, guardalinee e quarto uomo. Ma chi può dirlo. In fondo uno scudetto è già stato perso una volta al RASTRELLO.. (Senio Losi)

Fonte: Fedelissimo Online