Il Monza prova a fare il vuoto. Pontedera ok, in coda fanno tutte fatica

 Seconda vittoria consecutiva e sesto risultato utile di seguito per la Robur Siena, che riesce a sfatare il tabu casalingo battendo una buona Pianese. Al Rastrello la decidono Cesarini e D’Auria.

 

Prima fuga – Continua la cavalcata del Monza verso la Serie B. Il gol di Armellino contro il Gozzano porta a +7 il vantaggio sulle inseguitrici. Le prime due sono le sorprendenti Pontedera e Renate. I granata sconfiggono anche la Pro Patria; al ‘Mannucci’, Maraia e i suoi fanno festa grazie alle reti di Barba e Mannini (a nulla vale il momentaneo pari di Mastroianni). Frenano invece le pantere nerazzurre, bloccate sul pari dal Novara. Piemontesi in vantaggio con Bortolussi, poi Anghileri consegna il pari a Diana. Un punto più dietro, insieme alla Robur, c’è l’Alessandria, che recrimina per aver visto sfuggire due punti in extremis; contro la Pistoiese, i grigi sbloccano la gara con Pandolfi ma gli uomini di Pancaro sono bravi a crederci e a riportarsi sul pari grazie al rigore nel finale di Cerretelli.

Piccoli passi – Ancora aggrappata alle prime posizioni c’è la Carrarese, che riscatta la sconfitta di Novara e resta in scia alla Robur e alle altre. Importante il successo dei marmiferi, che si prendono lo scalpo del Como; decisivi Cardoselli e Calderini. Il resto della compagnia viaggia ad andatura lenta. Come Pro Vercelli ed Arezzo, che danno vita ad un pari poco utile ad entrambe. Vantaggio amaranto grazie al rigore di Belloni dopo l’espulsione di Moschin, pareggio delle bianche casacche con Cecconi nonostante l’inferiorità numerica.

Fanalini – In fondo alla classifica nessuna riesce a dare un segnale di svolta, e gli scontri salvezza finiscono tutti in parità. D’Agostino porta a casa il primo punto della sua gestione contro la Juventus Under 23, anche se il suo Lecco si salva solo in extremis grazie alla zampata di Capogna (il vantaggio bianconero era stato di Olivieri). Pure l’Olbia non sa più vincere e la classifica si fa sempre più deficitaria. Contro l’Albinoleffe i sardi sperano dopo l’eurogol di Doratiotto, ma la celeste rimette la partita sui binari dell’equilibrio con la rete di Gelli. Finisce 1-1 anche la sfida più delicata, quella tra Giana Erminio e Pergolettese. Gli uomini di Contini la sbloccano con Morello e vanno più volte vicini al raddoppio (Franchi sbaglia anche un rigore), ma dopo aver assaporato la prima vittoria vengono beffati dalla rete di Cortesi dopo un errore di Ghidotti. (Jacopo Fanetti)

Foto: Facebook Carrarese

Fonte: Fol