Il Fedelissimo Online e social

Pionieri della carta stampata, i Fedelissimi anticipano i tempi anche nel nascente mondo dell’online. Nel 1997 vengono attivati l’indirizzo di posta elettronica e, grazie ai tifosi Maurizio Spedaletti e Carlo Fiorenzani, il primo sito web, dove vengono inseriti la storia del Siena (che non ha ancora un sito online) e dei Fedelissimi e tutte le notizie quasi in tempo reale. Le nostre pagine in poco tempo hanno avuto più di 250 contatti, tra l’altro ci hanno scritto da Zurigo e Los Angeles. Per rendere l’idea della portata innovativa, lo sbarco in rete di Repubblica, Gazzetta dello Sport e La Nazione arriva più o meno nello stesso periodo.

Nel 1999 nasce www.sienaclubfedelissimi.it  e la versione digitale de Il Fedelissimo, l’anno dopo arriva anche un muro in cui i tifosi possono esprimere le loro opinioni. Col tempo il sito si arricchisce di news sulle stagioni correnti, minuziosi archivi dal 1919 con tabellini e classifiche, albi d’oro dei premi Fedelissimo d’Oro e Premio Robur. Nel 2009 arriva la registrazione della testata giornalistica Fedelissimo Online, che diventa il centro di gravità permanente di ogni notizia sul Siena, seguito e cliccato da migliaia di utenti (il record nel giorno più triste, quello della mancata iscrizione dell’AC Siena, che registra 12.279 accessi). Nel 2010 è il momento dell’approdo su Facebook, nel 2012 lo sbarco su Twitter e l’apertura di un proprio canale Youtube chiamato Fedelissimi TV, 2018 l’ingresso su Instagram e nel 2021 apriamo anche il canale Telegram.
Dal 2009 il direttore responsabile è sempre stato Nicola Natili affiancato dal 2022 da Jacopo Fanetti come vice direttore.