IL CONCISTORO DEL MANGIA IGNORA ANCORA IL SIENA

Non è che ci speravamo, e fondamentalmente ci interessa anche il giusto, ma per l’ennesima volta dobbiamo sottolineare la scarsa attenzione che il Concistoro del Mangia ha avuto nei confronti dell’A.C. Siena. In passato ne ha fatto le spese anche il presidente della promozione in serie A Paolo De Luca, e anche questa volta nessun protagonista della splendida annata del Siena è stato segnalato tra i vincitori del Mangia d’Oro. Siamo senesi anche noi e quindi ci sentiamo in dovere di commentare certe scelte. Non vogliamo criticare i prescelti al massimo premio cittadino, tutti ampiamente meritevoli, ma non possiamo non sottolineare la grave disparità di trattamento riservata alla maggiore squadra calcistica senese. La Robur è balzata agli onori della cronaca nazionale per i suoi risultati, quest’anno in particolare, in uno sport come il calcio che, si voglia o no, è il più seguito a livello nazionale. E’ certo che non possiamo aspettare che il Siena vinca lo scudetto per veder riconosciuti, in ambito cittadino, i meriti dei suoi protagonisti, vista l’enorme differenza in quanto a difficoltà, per raggiungere questo obiettivo nel calcio.

Ci dispiace davvero di questo ennesimo evidente esempio di disparità cittadina, dopo la tribuna vip vuota nella partita più importante dell’anno contro la Juventus. Ringraziamo, comunque, quanto hanno fatto negli ultimi anni dalle istituzioni cittadine nei confronti dell’A.C. Siena, ma in questo casi ci saremmo aspettati qualcosa in più. Peccato.

Fonte:Fedelissimi