Il Catania all’esame tifosi. E De Canio rilancia Maxi

Il passaggio ai Quarti di Coppa per dare un segnale utile. Il Catania affronta (alle 16) il Siena e De Canio, a parte Bergessio squalificato, darà un turno di riposo a molti titolari, convocando Maxi Lopez, maglia numero 12, non la 10 ceduta a Lodi. Il tecnico rossazzurro vuole il passaggio del turno: «Dobbiamo mostrare una reazione sul piano psicologico e la Coppa serve anche per questo», ha confermato pensando anche alla reazione dei tifosi che arriveranno allo stadio per osservare attentamente il comportamento dei calciatori. Si va verso la conferma del 4-3-3 con Andujar in porta e il centrocampista Rinaudo all’esordio assoluto. 

Qui Siena «Per noi è un impegno vero». Mario Beretta sprona il suo Siena, anche perché all’orizzonte c’è la possibilità di regalare ai tifosi il derby con la Fiorentina. Il campionato resta la priorità. Il tecnico dei bianconeri utilizzerà questa sfida per fare il punto sulla squadra, in vista dell’inizio del ritorno di B (il 27 posticipo a Crotone), testando i giocatori appena rientrati dagli infortuni, come Giannetti (che ha rinnovato fino al 2017), Morero o Vergassola. Non convocati Grillo, D’Agostino e Mannini. Conferma del 3-4-3, provato durante il ritiro di Pomezia: Beretta dovrebbe utilizzare un mix fra titolari e elementi che hanno giocato di meno. In avanti, oltre a Giannetti, dovrebbe esserci Rosina, con Paolucci attaccante centrale. L’ulteriore penalizzazione in classifica (altri due punti in meno dalla Disciplinare per inadempienze sui contributi di maggio e giugno scorsi, ndr)? «Sul momento c’è stata un po’ di delusione, ma questo gruppo ha sa affrontare le situazioni delicate nel migliore dei modi, come ha dimostrato da luglio a oggi». 

Fonte: La Gazzetta dello Sport