Il Cannara punta a stazionare tra le prime cinque. E il bomber è in rampa di lancio

Nella prima parte di campionato è stata una delle squadre ad essersi distinte maggiormente, per il calcio proposto e naturalmente per i risultati maturati, che per alcune settimane la hanno collocata in testa alla classifica del girone. Fu la sconfitta contro il Siena, che nella sfida di andata giocò la sua migliore partita dell’anno, a mettere a freno gli entusiasmi del Cannara, realtà che si sta dimostrando sempre più consolidata in questo torneo. La formazione di Antonio Alessandria, pur avendo perso da qualche settimana contatto con la vetta della graduatoria, non è praticamente mai uscita dalle prime cinque posizioni, a dimostrazione dell’impronta datale dal suo allenatore. Provare a mantenersi nel novero delle squadre che andranno a giocarsi i playoff sarà l’obiettivo in casa umbra da qui alla fine.

I rossoblu non vincono dallo scorso 28 febbraio (1-0 al Foligno), e dopo la sconfitta di Trastevere hanno collezionato soltanto pareggi. Mister Alessandria non dovrebbe comunque andare a modificare l’assetto tattico classico della squadra, il 3-4-1-2, e probabilmente si affiderà ai consueti interpreti. Occhi puntati soprattutto sull’attacco, dove Bazzoffia ed il capocannoniere del campionato Ubaldi (in foto) danno molta imprevedibilità. Con le sue 15 reti, il giovane attaccante umbro ha attirato su di sé gli occhi di tante squadre di categorie superiori nel mercato invernale, ma la sua scelta è stata quella di restare almeno fino a fine stagione. È soprattutto a lui che il Cannara si aggrappa per centrare i playoff. (Jacopo Fanetti)

Foto: Facebook ASD Cannara
Fonte: Fol