Il Bicchiere …calendari a cura di Federico Castellani

Finalmente tanto tuonò che …piovve. E’ uscito ieri il calendario della nuova stagione. Dopo inutili quanto vergognosi rinvii di cui sapevamo quasi con matematica certezza che non vi erano possibilità di riammissione finalmente, anche se a scoppio ritardato, il campionato avrà inizio. Per la gioia di tutti. La sorte può essere stata impietosa o anche no. I pareri sono discordanti e non potrebbe essere differente.

Mezzo vuoto

Cominciare incontrando Ancona fuori e Reggiana in casa, considerando che trattasi di due pretendenti smaniose e piazze di un certo rilievo in questa categoria, può presentare insidie ad un primo esame. Squadre, almeno gli Emiliani ostici avversari in campo, societariamente e sugli spalti, che non fanno mistero di velleità bellicose di grandi campionati. Noi, in verità, siamo stati sempre un passo indietro attestandoci per un campionato di soddisfazioni ma senza sbandierare traguardi boriosi. Quindi saranno loro che dovranno mostrare la loro millantata forza straordinaria.

Mezzo Pieno

Di contro, sempre presupponendo che Ancona e soprattutto le Teste Quadre abbiano grandi velleità, incontrarle subito potrebbe essere un vantaggio. Queste squadre, costruite per vincere infatti all’inizio possono presentare preparazioni lente e magari qualche rotella fuori ingranaggio. Noi lo stesso sia ben chiaro ma meglio incontrare subito i bomboloni presunti tali e anche noi valutarci compiutamente. Il campionato è lungo; staremo a vedere. Non cominciamo a vedere sempre e solo tutto nero. Esiste anche il bianco. Come i nostri colori. Ci vediamo questo pomeriggio al Rastrello alle 17. Forza Siena e Forza la Robur.

Fonte: FOL