Il  Bicchiere a cura di Federico Castellani

Chi ben comincia è…..a metà dell’opera. Ci aspetta una gara importante. Una riprova della bella prestazione di domenica con un avversario, alemo sulla carta un po’ più ostico. Oltretutto saremo fuori casa , in uncampo meno largo e spazioso del nostro e con sottofondo in sintetico. Insomma un bel test.

Mezzo pieno

La squadra per ora veleggia sull’entusiasmo che per osmosi  trasferisce a tutto l’ambiente. La città finalmente si sta risvegliando da un torpore fin troppo lungo in una spasmodica attesa che si tratti di una stagione importante. E’ ridondante richiamare che la Società ha fatto il suo compito dotando il Mister di una squadra non indifferente.  I presupposti ci sono tutti. Poi, come al solito, sarà il rettangolo verde a dettare Legge. Certo che questa iniezione di fiducia ci voleva per risvegliarsi da una stagione troppo brutta per essere vera.

Mezzo vuoto

Poco o pochissimo. Vorrei però esternare il mio pensiero sul fatto che qualcuno rimane perplesso su una rosa sovrabbondante. In realtà, se ci soffermiamo non sui numeri ma sui giocatori, abbiamo 32 giocatori di cui: due infortunati abbastanza seriamente e che ne avranno per qualche mese. La rosa comprende a seguire: un 2004, vari 2003 e 2002 ( Morosi 17 anni, Peresin, Amoroso, Zaccone, Conti ,Sare indisponibile fino a ottobre tutti fra i 18 e 19 anni) . In tutto circa 7 giocatori che, per un motivo o per l’altro, potranno o essere utili magari camin facendo o rimpolpare la Primavera 3. Se la matematica non è un’opinione, la rosa è di fatto costituita da 25 giocatori compreso il terzo portiere. Due squadre con giocatori in grado di essere equivalenti durante il campionato. Specie in considerazione che c’è qualche chioccia over 36 anni. Mi sembra pertanto equilibrata anche nei numeri assoluti. Il DS non fa niente a caso. Al contrario di qualche suo predecessore. Ora tutti a Teramo chi può o vuole. Gli altri, comunque a soffrire in televisione. Sempre….Forza Siena Forza La Robur

Fonte: FOL