Il bicchiere a cura di Federico Castellani

Tutti in piedi gioca la ROBUR. Finalmente C siamo. Dopo la classica estate tribolata siamo arrivati ai nastri di partenza. Ora non resta che mettersi a sedere e cominciare a fare tifo per spingere la squadra a traguardi prestigiosi.

Mezzo pieno

Le aspettative sono andate oltre le più rosee aspettative. Dopo l’incertezza della serie di competenza l’arrivo in Lega Pro sul filo di lana lasciava perplessità sul grado di operazioni che questa società fosse capace di mettere in campo. Sulla carta si può tranquillamente asserire che l’esame e stato superato a pieni voti. Ora resta ai giocatori, al Mister mettere in pratica lo sforzo fatto da Perinetti e company.

Mezzo vuoto

Il ritardo delle decisioni federali ha portato con sé un’inevitabile complicazione. Seppur rapidamente, il tempo per assemblare e rendere atleticamente al top la miriade di giocatori è  tiranno. Forse sarebbe stato utile avere magari un turno di scivolo posticipando l’esordio alla settimana successiva.  Potremmo pagare dazio. Questo è un rischio oggettivo. La città sta rispondendo comunque entusiasticamente aprendo una linea di credito a questa proprietà è società. Tutto questo fino a pochi mesi fa era quasi impensabile. E perciò non resta che dire: Forza Vecchio Cuore Bianconero! Se  son rose fioriranno.

Fonte: FOL