Il Bicchiere a cura di Federico Castellani

Lo ammetto. Ci sono rimasto male. Mi aspettavo una prova gagliarda, senza se e senza ma. I presupposti c’erano tutti. Invece mi ritrovo davanti ad una prova modesta. Una sorta di metamorfosi Kafkiana o più banalmente un cigno che ritorna un brutto anatroccolo. I motivi si sa, nel calcio, possono essere molteplici. Il più semplice e banale è quello di una giornata storta. O dell’avversario tosto. Ma non credo. Entrambe le squadre venivano da periodi di Covid19, entrambe con tre partite sul groppone. Inoltre il Lornano contava tre defezioni. Quindi la cosa più probabile che mi viene da pensare è una errata interpretazione tattica e di uomini. E buon per noi che abbiamo preso un punticino perché, a conti fatti, conto per gli avversari: un palo, tre occasioni sventate dal drago Narduzzo. Di contro un rigore ottenuto per una classica “scaciata” dell’avversario e un gol bellissimo di Capitan Guidone. Poi non ricordo nulla se non due contropiedi banalizzati ma niente di che. E tanta lentezza e prevedibilità. Peccato perché vincendo si potevano alimentare speranze di un clamoroso riaggancio. Con la vittoria di ieri si andava a soli 6 punti dalla vetta ipotizzando di fare bottino pieno nei recuperi. E poi due scontri diretti: Montevarchi e Trastevere. Non sarà così.

Mezzo pieno

Il goal di Capitan Guidone bellissimo. E gli interventi prodigiosi di drago Narduzzo.

Mezzo vuoto

Mi dispiace stigmatizzare ma stavolta il condottiero non mi è piaciuto. Non sempre 4 -3 -3 fa 10. Talvolta fa 8 o 9. Specie quando, forse per opportunismo o necessità, si deve schierare una quota per così dire un po’ “ acerba” ma  senza adeguata protezione di un centrocampo forse privo di nerbo o, per quanto, di dinamicità e che contro una squadra battagliera e schierata con due uomini in più nel mezzo insiste sempre su quella fascia scoprendo forse il tallone di Achille bianconero. Si poteva e forse si doveva buttarci l’occhio. Meglio prima o almeno in corsa. Schierandosi magari in maniera diversa.  Per esempio in un canonico 4 4 2. Mantenendo la quota e inserendo un centrocampista in più. Ora gli uomini non mancano. Sarà per la prossima volta.

Fonte: FOL