“I ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario”

Stasera davanti ai ragazzi c'era un'occasione irripetibile e loro hanno fatto qualcosa di straordinario, giocando la partita che dovevano fare, e cercando di potersela lottare fino in fondo. Il Napoli ha giocato una gran gara ma da ambo le parti si può recriminare: noi forse per il 3-1 o il 2-0 e loro perché hanno fatto una grande gara. Se poi pensiamo che nella ripresa hanno messo un giocatore come Lavezzi è sintomo dello squadrone squadrone che avevamo di fronte e noi non abbiamo sfigurato. Andremo a giocarci il ritorno col cuore, col sangue e con la speranza che in campionato ci siano più punti in classifica e si possa giocare con un po’ più di serenità.  Quanto è importante quello che abbiamo fatto ce ne renderemo quando è finito. Ma maggiormente se ne renderanno conto quelli che verranno dopo di noi, perché noi che la viviamo non ce ne possiamo rendere conto. E poi vediamo anche dove arriviamo anche perchè l’alba quando i sogni svaniscono non è detto che arrivi per forza a Marzo. Adesso pensiamo che il Siena è tra le prime quattro squadre d’Italia e va a giocarsi la gara di ritorno al San Paolo dopo aver vinto l’andata per 2-1. Non so se a voi di Siena ve l’avessero detto cosa avresti risposto. Per la gara con la Roma vedremo domani le condizioni meteo e poi verrà presa una decisione. Intanto per stasera devo dire grazie agli addetti al campo del Siena e a quelli del comune, tanto che anche il Napoli ci ha fatto. Perinetti? Come successo l’anno scorso il percorso va avanti se anno dopo anno siamo convinti di poter fare meglio della stagione precedente. Se non siamo convinti di questo bisogna lasciarci. Ma ad oggi sia io che Giorgio siamo totalmente impegnati a raggiungere la salvezza e anche il mercato che abbiamo fatto è stato indirizzato ad ottenere questo risultato. La prestazione di Boigdani è sintomatica di quanta voglia ha di fare bene a Siena. (Lu.Ca.)

Fonte: Fedelissimo Online