I RAGAZZI HAN BISOGNO DI NOI!

Da ieri una scritta a caratteri cubitali è tornata a campeggiare sui muri di Siena: caricaaAAAA!!
Il grido dei nostri gladiatori ci chiama a raccolta e ci sprona, appunto, a seguirli in questa cavalcata trionfale che ci sta spalancando, per la seconda volta, le porte del paradiso calcistico; ci ricorda che quel sogno, solo per un attimo interrotto, si sta nuovamente materializzando.
E allora riaffiorano dolci ricordi, sensazioni bellissime che ci hanno accomunato tutti sotto un’unica bandiera: la balzana!
Fermiamoci ora, solo per un attimo, per ricordare chi ci ha insegnato ad amare la Robur incondizionatamente, senza se e senza ma, per ricordarci di chi abbracciavamo ad ogni goal della Robur ed adesso non c’è più, per ricordarci di chi, fin da piccoli, ci portava la domenica al Rastrello, per ricordarci degl’"occhi della tigre".
Fermiamoci ora ma solo per un attimo e poi via, a rotta di collo, tutto d’un fiato, buttiamoci in questa carica che deve travolgere, sportivamente parlando, tutto ciò che da qui alla fine del campionato si metterà tra noi e l’ambito traguardo.
Quello con i butteri non è un vero derby; non sentiamo la sfida con i torelli ma una cosa è di vitale importanza: i tre punti per la A.
La maremma è un posto bellissimo; lì abbiamo amici e bei ricordi…allora leghiamocelo un altro di ricordo: un altro trionfo, di tifo e di calcio, tutti uniti, al canto della verbena, lanciati verso la meta.
TUTTI a Grosseto (ultima trasferta agevole del campionato!) per poter poi raccontare: "c’ero anch’io!" C’ero anch’io su quel pullman, su quel treno, su quella macchina….quel dolce sabato d’aprile dove forti erano i profumi che entravano dai finestrini: profumo di primavera, profumo di ginestre, profumo di serie A!
CaricaaaAAA I RAGAZZI HAN BISOGNO DI NOI!
FORZA ROBUR.
Luca