I momenti che hanno segnato il 2021: la prima separazione da mister Gilardino

Da oggi e fino alla fine dell’anno (con l’eccezione di domani, data in cui si disputerà Vis Pesaro-Siena) ripercorreremo in ordine cronologico i 10 eventi che hanno segnato, sia in positivo che in negativo, il 2021 bianconero. La nostra carrellata comincia dallo scorso 11 gennaio, quando la società annunciò l’addio a mister Alberto Gilardino.

 

❶ 𝕃𝕒 𝕡𝕣𝕚𝕞𝕒 𝕤𝕖𝕡𝕒𝕣𝕒𝕫𝕚𝕠𝕟𝕖 𝕕𝕒 𝕞𝕚𝕤𝕥𝕖𝕣 𝔾𝕚𝕝𝕒𝕣𝕕𝕚𝕟𝕠

Il nuovo anno si apre subito con uno scossone. La conferenza stampa pre Siena-Trestina mostra un nervo scoperto, quando mister Alberto Gilardino manifesta con toni forti la necessità di intervenire sul mercato con giocatori pronti quale unica strada per dare seguito all’obiettivo vittoria del campionato. All’indomani del pareggio contro la formazione umbra verrà poi ufficializzata la separazione dal tecnico campione del mondo, con la squadra seconda in classifica e due gare da recuperare. Questo momento, che fa da preludio all’insediamento dei tecnici della holding, segna in modo irreversibile il campionato del Siena e apre una crisi di risultati che, di fatto, precluderà ogni possibilità di rimonta futura. La società giustificherà l’addio adducendo ad una diversità di vedute con il mister, il quale replicherà in un’intervista a Gianluca di Marzio:

«𝘊’𝘦̀ 𝘭’𝘢𝘮𝘢𝘳𝘦𝘻𝘻𝘢 𝘦 𝘭𝘢 𝘵𝘳𝘪𝘴𝘵𝘦𝘻𝘻𝘢 𝘥𝘪 𝘦𝘴𝘴𝘦𝘳𝘦 𝘢𝘯𝘥𝘢𝘵𝘰 𝘷𝘪𝘢 𝘥𝘰𝘱𝘰 𝘢𝘷𝘦𝘳 𝘤𝘳𝘦𝘢𝘵𝘰 𝘲𝘶𝘢𝘭𝘤𝘰𝘴𝘢 𝘥𝘪 𝘧𝘰𝘳𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘭𝘢 𝘴𝘲𝘶𝘢𝘥𝘳𝘢. 𝘗𝘶𝘳𝘵𝘳𝘰𝘱𝘱𝘰 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘴𝘶𝘤𝘤𝘦𝘴𝘴𝘦 𝘤𝘰𝘴𝘦 𝘥𝘢𝘷𝘷𝘦𝘳𝘰 𝘪𝘯𝘤𝘰𝘯𝘤𝘦𝘱𝘪𝘣𝘪𝘭𝘪. 𝘕𝘦𝘭𝘭’𝘶𝘭𝘵𝘪𝘮𝘰 𝘮𝘦𝘴𝘦 𝘩𝘰 𝘵𝘳𝘰𝘷𝘢𝘵𝘰 𝘶𝘯 𝘮𝘶𝘳𝘰 𝘦 𝘩𝘰 𝘷𝘪𝘴𝘵𝘰 𝘷𝘦𝘯𝘪𝘳𝘦 𝘮𝘦𝘯𝘰 𝘭𝘢 𝘧𝘪𝘥𝘶𝘤𝘪𝘢 𝘯𝘦𝘭 𝘮𝘰𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘪𝘯 𝘤𝘶𝘪 𝘤𝘩𝘪𝘦𝘥𝘦𝘷𝘰 𝘶𝘯𝘢 𝘮𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰𝘳𝘦 𝘱𝘳𝘰𝘧𝘦𝘴𝘴𝘪𝘰𝘯𝘢𝘭𝘪𝘵𝘢̀ 𝘦 𝘢𝘭𝘤𝘶𝘯𝘪 𝘳𝘪𝘯𝘧𝘰𝘳𝘻𝘪 𝘱𝘦𝘳 𝘷𝘪𝘯𝘤𝘦𝘳𝘦 𝘪𝘭 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘪𝘰𝘯𝘢𝘵𝘰. 𝘕𝘰𝘯 𝘮𝘪 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘮𝘢𝘪 𝘴𝘰𝘵𝘵𝘳𝘢𝘵𝘵𝘰 𝘢𝘭 𝘤𝘰𝘯𝘧𝘳𝘰𝘯𝘵𝘰, 𝘢 𝘥𝘪𝘧𝘧𝘦𝘳𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘥𝘪 𝘲𝘶𝘦𝘭 𝘤𝘩𝘦 𝘥𝘪𝘤𝘦 𝘪𝘭 𝘷𝘪𝘤𝘦 𝘱𝘳𝘦𝘴𝘪𝘥𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘉𝘦𝘭𝘭𝘢𝘯𝘥𝘪, 𝘪𝘭 𝘲𝘶𝘢𝘭𝘦 𝘴𝘰𝘴𝘵𝘪𝘦𝘯𝘦 𝘶𝘯𝘢 𝘮𝘪𝘢 𝘮𝘢𝘯𝘤𝘢𝘵𝘢 𝘥𝘪𝘴𝘱𝘰𝘯𝘪𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵𝘢̀ 𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘧𝘳𝘰𝘯𝘵𝘢𝘳𝘮𝘪 𝘤𝘰𝘯 𝘭𝘢 𝘴𝘰𝘤𝘪𝘦𝘵𝘢̀ 𝘥𝘰𝘱𝘰 𝘭𝘢 𝘴𝘤𝘰𝘯𝘧𝘪𝘵𝘵𝘢 𝘥𝘪 𝘥𝘪𝘤𝘦𝘮𝘣𝘳𝘦 𝘤𝘰𝘭 𝘎𝘳𝘢𝘴𝘴𝘪𝘯𝘢: 𝘶𝘯𝘢 𝘣𝘶𝘨𝘪𝘢 𝘵𝘰𝘵𝘢𝘭𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘯𝘢𝘴𝘤𝘰𝘯𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘢𝘭𝘵𝘳𝘦 𝘤𝘰𝘴𝘦. 𝘌 𝘯𝘰𝘯 𝘴𝘰 𝘤𝘰𝘴𝘢. 𝘊𝘳𝘦𝘥𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘪𝘭 𝘮𝘪𝘰 𝘥𝘦𝘴𝘵𝘪𝘯𝘰 𝘧𝘰𝘴𝘴𝘦 𝘥𝘦𝘤𝘪𝘴𝘰 𝘥𝘢 𝘵𝘦𝘮𝘱𝘰. 𝘗𝘦𝘯𝘴𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘪𝘯 𝘮𝘰𝘭𝘵𝘪 𝘢𝘣𝘣𝘪𝘢𝘯𝘰 𝘶𝘴𝘢𝘵𝘰 𝘪𝘭 𝘮𝘪𝘰 𝘯𝘰𝘮𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘳𝘪𝘤𝘰𝘴𝘵𝘳𝘶𝘪𝘳𝘦 𝘥𝘢𝘭 𝘯𝘪𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘦 𝘱𝘰𝘪 𝘮𝘪 𝘩𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘮𝘦𝘴𝘴𝘰 𝘥𝘢 𝘶𝘯𝘢 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘦. 𝘏𝘰 𝘴𝘦𝘯𝘵𝘪𝘵𝘰 𝘴𝘶𝘭𝘭𝘢 𝘮𝘪𝘢 𝘱𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘳𝘢𝘧𝘧𝘳𝘦𝘥𝘥𝘢𝘳𝘴𝘪 𝘪𝘭 𝘳𝘢𝘱𝘱𝘰𝘳𝘵𝘰 𝘨𝘪𝘰𝘳𝘯𝘰 𝘥𝘰𝘱𝘰 𝘨𝘪𝘰𝘳𝘯𝘰».

Fonte: Fol