I momenti che hanno segnato il 2021: la débâcle di Sinalunga e il cambio societario

Nel nostro racconto arriviamo al 7 febbraio, data della disfatta di Sinalunga. Una giornata che porterà ad uno scossone a livello societario, con l’addio all’ex presidente Roman Gevorkyan.

 

❸ 𝕃𝕒 𝕕𝕖́𝕓𝕒̂𝕔𝕝𝕖 𝕕𝕚 𝕊𝕚𝕟𝕒𝕝𝕦𝕟𝕘𝕒 𝕖 𝕚𝕝 𝕔𝕒𝕞𝕓𝕚𝕠 𝕤𝕠𝕔𝕚𝕖𝕥𝕒𝕣𝕚𝕠

A Sinalunga va in scena una delle pagine più brutte della storia del Siena. La squadra bianconera scende in campo per 7 minuti senza una quota in seguito ad una sostituzione sbagliata dal duo Pahars-Gazzaev, che avvicenda Sare, un classe 2001, con Nunes, un over. Vano ogni tentativo messo in atto dal team manager bianconero Nino Scimone di bloccare il doppio cambio a causa delle rimostranze di Pahars.

La Robur esce sconfitta per 2-1 (ma avrebbe perso ugualmente a tavolino) e Pahars in sala stampa evita le domande dei presenti. Al ritorno a Siena, la squadra subisce un’accesissima contestazione (foto), in cui ad essere presi di mira sono più di chiunque altro i tecnici provenienti dall’est Europa. Assenti ancora una volta i dirigenti del Siena.

Stavolta, però, il dramma sportivo porterà a delle conseguenze: oltre all’addio di Pahars e Gazzaev, si materializzerà anche quello del numero uno Gevorkyan. Via libera così al ritorno in panchina di Alberto Gilardino, mentre qualche giorno dopo verrà ridefinito il nuovo assetto societario: Armen Gazaryan diventerà il nuovo presidente, con Belli e Oganyan ad affiancarlo come vicepresidenti.

 

𝐼 𝓂𝑜𝓂𝑒𝓃𝓉𝒾 𝒸𝒽𝑒 𝒽𝒶𝓃𝓃𝑜 𝓈𝑒𝑔𝓃𝒶𝓉𝑜 𝒾𝓁 𝟤𝟢𝟤𝟣: il riepilogo

❶ 𝕃𝕒 𝕡𝕣𝕚𝕞𝕒 𝕤𝕖𝕡𝕒𝕣𝕒𝕫𝕚𝕠𝕟𝕖 𝕕𝕒 𝕞𝕚𝕤𝕥𝕖𝕣 𝔾𝕚𝕝𝕒𝕣𝕕𝕚𝕟𝕠

❷ 𝕃’𝕖𝕤𝕠𝕣𝕕𝕚𝕠 𝕕𝕚 ℙ𝕒𝕙𝕒𝕣𝕤 𝕖 𝔾𝕒𝕫𝕫𝕒𝕖𝕧 𝕖 𝕝𝕒 𝕤𝕔𝕠𝕟𝕗𝕚𝕥𝕥𝕒 𝕕𝕚 𝔹𝕒𝕕𝕖𝕤𝕤𝕖

 

Fonte: Fol