I FATTI DI ROMA: TUTTO SECONDO COPIONE

Chissà come avranno commentato i politici che sono scesi in campo per condannare i cori a De Rossi quanto è successo ieri all’Olimpico?

Un silenzio assordante ha accompagnato, ancora una volta, le “gesta” di una parte della tifoseria romanista, quella più becera, violenta e prepotente.

17 bombe carta hanno anticipato l’ingresso sugli spalti dei tifosi della Curva Sud, un modo come un altro, per distinguersi dal resto degli spettatori che hanno sonoramente condannato l’ennesima bravata.

Chissà gli On.li Granata e Barbaro come avranno commentato lo striscione “Onore ai 9 di Basilea” – cioè a coloro che sono stati arrestati per gli scontri avvenuti nella trasferta per l’Europe League – esposto nel giorno del dolore e del ricordo dei sei ragazzi morti a Kabul?

Chissà se sono venuti a conoscenza dei cori razzisti contro Balotelli. Chissà, ma in fin dei conti nemmeno ci interessa saperlo.

E nel frattempo arrivano le decisioni del Giudice Sportivo:

Ammenda di € 15.000,00 : alla Soc. ROMA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel proprio settore, fatto esplodere una ventina di petardi e acceso tre fumogeni; entità della sanzione attenuata ex art. 13 comma 1 lettere a) e b) e comma 2 CGS per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza.

 

Nessuna sanzione per il Cagliari Calcio.

 

Niente di nuovo, tutto secondo copione.

Fonte: Fedelissimo Online