I criteri di ripescaggio in serie C stabiliti dalla FIGC

In questi giorni la domanda di tanti tifosi è: il Siena potrà essere ripescato in serie C? Noi ce lo auguriamo, ma perché ciò avvenga devono presentarsi tante situazioni favorevoli, al momento molto lontane. Questi i criteri indicati dalla FIGC:

Sarà stilata una graduatoria tre le 9 vincitrici dei playoff in base ai punti conquistati in campionato Ogni squadra avrà un ulteriore punteggio in base al concorso “Giovani di Valore”

Nel caso in cui alcune o nessuna società sia interessata al ripescaggio, la graduatoria sarà integrata con le squadre che hanno perso la finale playoff a cui verrà attribuito un punteggio seguendo i criteri già indicati.

Nell’ipotesi che alcune o nessuna squadra intenda presentare domanda di ripescaggio, la graduatoria vedrà l’ingresso di quelle società che hanno perso la semifinale dei playoff a cui verrà assegnato un punteggio seguendo i criteri già indicati e questo sarebbe il caso del Siena.

Adempimenti e regole richieste per il ripescaaggio

Assegno a fondo perduto di 300.000 euro Fideiussione di 300.000 euro Tassa di iscrizione di 60.000 euro Le società ripescate nelle ultime 5 stagioni saranno escluse Le società sanzionate per illecito sportivo nelle ultime 3 stagioni saranno escluse Le società che nelle ultime 3 stagioni hanno subito sanzioni per mancato pagamento degli emolumenti ai tesserati e dipendenti e/o delle ritenute, IRPEF, contributi INPS, ecc, saranno escluse

Oggi alle 19 avremo le prime  indicazioni sulle squadre in difficoltà e potremo capirci di più.

Fonte: FOL