I BIANCONERI NELLA GIRAFFA: IMMOBILE, IACOBUCCI, SESTU E VITIELLO

 

Per Immobile, Iacobucci, Sestu e Vitiello, quella di ieri sera in Giraffa è stata la prima cena in Contrada. Tutti e quattro ne sono rimasti piacevolmente sorpresi… “E’ bello sentire così vicino il calore di questa città – ha spiegato Ciro Immobile -. A Siena sto bene, davvero bene. Il gruppo del quale faccio parte è ottimo e spero che già sabato possiamo rifarci del brutto ko nel quale siamo incappati. Quando mi rifarò io? Appena ne avrò la possibilità. Sono carico, non vedo l’ora di giocare”. “E’ la prima volta che sento dei tifosi cantare il mio nome – ha detto invece Alessandro Iacobucci -… Fa piacere, come fa piacere partecipare a serate come questa. Due risate fanno sempre bene”. “E’ la prima volta che mi capita una cosa del genere – ha detto Alessio Sestu -, voi senesi siete davvero particolari. Un po’ pazzi? Forse sì, ma nella vita, come in campo, un pizzico di pazzia ci sta bene. Il fatto che poi l’incasso della serata venga dato in beneficenza aumenta il piacere di essere qua e di sentire l’affetto dei nostri tifosi”. “E’ giusto che lo sport possa essere d’aiuto a chi è meno fortunato – ha sottolineato Roberto Vitiello -, siamo contenti di poter contribuire all’iniziativa della Contrada della Giraffa. Serate come queste ci aiutano a capire un po’ meglio com’è davvero fatta Siena, i meccanismi che la regolano. Toccare con mano l’entusiasmo della gente. Nonostante le cose, nell’ultima partita, non siano andate come speravamo… Purtroppo a Empoli è andato tutto storto. Il primo gol ha scombinato i nostri piani, il rigore ci ha tagliato definitivamente le gambe. Non siamo riusciti a rimontare. Ma non per questo siamo abbattuti: sabato abbiamo già la possibilità di rifarci e ce la metteremo tutta”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line